Coptos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

Coordinate: 25°59′44″N 32°48′57″E / 25.995556°N 32.815833°E25.995556; 32.815833

Bassorilievo dal tempio di Cesare e Cleopatra a Coptos, I secolo a.C.

Coptos (anche Coptos o anticamente Gebtu) è una città dell'Egitto, che sorgeva nel luogo dove si trova oggi Qift. Coptos fu capitale del quinto nomos dell'Alto Egitto. Durante le prime fasi della cristianizzazione dell'Egitto la città ospitò numerosi monasteri.

Della città sono rimaste le rovine del tempio del dio Min, di cui era il principale luogo di culto, eretto durante il Regno Medio e importanti resti di epoca tolemaica. Vi sono stati ritrovati, in particolare, i documenti noti con il nome di Decreti di Coptos.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Sergio Donadoni, La religione egiziana, in "Storia delle religioni. Le religioni antiche", Laterza, Roma-Bari 1997, ISBN 978-88-420-5205-0

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]