Complesso Khoja Akhrar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Complesso Khoja Akhrar
Madrasah Khoja Ahrar 4703.JPG
La Madrasa
StatoUzbekistan Uzbekistan
LocalitàSamarcanda
Coordinate39°37′07″N 66°57′12.09″E / 39.618611°N 66.953358°E39.618611; 66.953358
Religionemusulmana
TitolareKhoja Akhrar
FondatoreNodir Divan Begi
Inizio costruzione1630

Il complesso Khoja Akhrar è un complesso religioso di Samarcanda, in Uzbekistan.

Khoja Akhrar[1] (il cui nome completo era Khoja ʿUbayd Allāh ibn Khoja Maḥmūd ibn Khoja Shihāb al-Dīn Shāshī), nato nella regione di Tashkent verso il 1490 e morto a Samarcanda, era un famoso sufi dell'ordine mistico della Naqshbandiyya, che ha sempre avuto una grande influenza in Uzbekistan. Di lui spese grandi parole anche il poeta persiano Giami.[2]

Nel 1630 il reggente di Samarcanda, Nodir Divan Begi, ordinò la costruzione di una moschea e di una madrasa accanto alla tomba dello Shaykh. La madrasa somiglia a quella del Registan la madrasa Cher-Dor avendo le decorazioni quasi uguali. Nel 1909 venne eretto il minareto per opera dell'architetto Sagdullāh.[3]

Nel corso del XX secolo il compresso andò in rovina per poi essere ristrutturato.

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il titolo Khwaja viene attribuito a personalità illustratesi nel campo della religione islamica e delle sue varie discipline.
  2. ^ (EN) Khodja Akhrar Ensemble, Samarkand, su advantour.com. URL consultato il 20-03-2017.
  3. ^ Khodja Akhrar Ensemble. Khodja Akhrar – honorable figure in Muslim world., su people-travels.com. URL consultato il 20 marzo 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]