Come ali hanno le scarpe

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Come ali hanno le scarpe
Commedia per clowns in due tempi e diciotto quadri
AutoreAlberto Perrini
Lingua originaleItaliano
GenereTeatro
Composto nel1959
Prima assolutaTorino, Teatro Gobetti di Torino, 26 Aprile 1960, regia di Gianfranco De Bosio
Personaggi
  • L'erede in frac
  • Nino
  • Semiramide
  • Il segretario lungo
  • Il segretario corto
  • Il domestico
  • Un oste
  • La miliardaria sudamericana
  • L'autista negro
  • La «mamie» negra
  • Il sergente Maria
  • Il poliziotto melanconico
  • Un altro poliziotto
  • Il capo della polizia
  • Una donna
  • Il vecchio generale penitente
  • Teresita
  • Damocle
  • Poldo
  • Olivia
  • Bruto
 

Come ali hanno le scarpe è una commedia scritta da Alberto Perrini nel 1959.[1] È stata rappresentata anche all'estero.[2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

L'erede in frac, un uomo perfido, vorrebbe per sé Semiramide, Midi, ragazza del Luna Park; ma Midi è innamorata di Nino, elettricista. L'erede in frac, forse il diavolo in persona, ricorre ad ogni mezzo per conquistare la fanciulla ed eliminare il rivale. Novelli promessi sposi, Mida e Nino incappano in una serie di peripezie, perseguitati non solo dai bravi dell'Erede in frac, ma dalla polizia e da strani personaggi. Ne capitano di tutti colori, finché non sopraggiungono i clowns, sorta di buffi angeli custodi, che assicurano il lieto fine.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Raul Radice, «Teatro», in Enciclopedia Italiana - III Appendice, 1961.
  2. ^ Story of four angels, in The Stage, 25 settembre 1969.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alberto Perrini, Come ali hanno le scarpe (Slapstick) : commedia per clowns in due tempi e venti quadri, in Cesare Ardini, Barbara Nuñez del Castillo e Giovanni Stocco (a cura di), Il teatro di Alberto Perrini, Roma, Editori & Associati, 1993, pp. 399-485.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Teatro Portale Teatro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di teatro