Cleone di Cilicia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Cleone di Cilicia (... – 132 a.C.) fu uno schiavo dell'epoca romana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Originario dell'Asia minore e schiavo in Sicilia, nel 136 a.C. allo scoppio della prima guerra servile capeggiata dallo schiavo Euno, promosse egli stesso una seconda rivolta servile, andando poi con i suoi compagni ad ingrossare le fila dei ribelli e ponendosi sotto al comando di Euno.[1]

Dopo una prima vittoria, cadde durante una temeraria sortita da Enna posta sotto assedio dai romani; il suo corpo fu esposto agli assediati per fiaccarne il morale.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA.VV. - Archivio storico per la Sicilia orientale - Catania, Giannotta, 1904.
  • E. Ciaceri - Esame critico della storia delle guerre servili in Sicilia - Catania, Giannotta, 1907.
  • G. E. De Blasi - Storia civile del regno di Sicilia vol. 3 - Palermo, Reale Stamperia, 1814.
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie