Chiesa di San Pietro in Borgo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Pietro in Borgo
Borgo (CdV) - S. Pietro in Borgo.JPG
L'abside della chiesa
StatoItalia Italia
RegioneLazio
LocalitàRoma
Coordinate41°54′02.42″N 12°27′22.58″E / 41.900672°N 12.456273°E41.900672; 12.456273
Religionecattolica
TitolarePietro apostolo
Diocesi Roma
Inizio costruzioneXI secolo

La chiesa di San Pietro in Borgo è un oratorio sito in piazza del Sant'Uffizio a Roma, presso Porta Cavalleggeri. Sorge nelle vicinanze della Città del Vaticano, in un'area italiana però soggetta ad extraterritorialità a favore della Santa Sede.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa, oggi inserita nel contesto del Palazzo del Sant'Uffizio, è di origine medievale ed è conosciuta nei documenti anche con il nome di San Salvatore de ossibus, per il vicino cimitero dei pellegrini, o San Salvatore in terrione, in riferimento ad una torre della Porta Cavalleggeri, oggi non più esistente. Invece, secondo l'Hulsen:

«...il cognome deriva da un fondo o da una contrada chiamata Terrione posta fuori dalla Porta Cavalleggieri, verso la valle delle Fornaci; la forma in Turrione o Turrionis è senza autorità, e quindi l'etimologia del cognome derivata dalle torri della città Leonina senza fondamento... Non si deve confondere, come fecero l'Armellini ed il Kehr, con la cappelletta S. Salvatoris in ossibus ovvero in macello, i cui ruderi esistono tuttora nel Campo Santo Teutonico.»

(Christian Hülsen, op. cit., p. 455)

La chiesa annoverata fra le filiali della basilica Vaticana già nelle bolle papali del 1053, 1158 e 1186. Alla chiesa era annessa la Schola Francorum, ossia l'ospizio per i pellegrini francesi che venivano a Roma per visitare la tomba di san Pietro. Fu restaurata sotto Niccolò V (1447-1455), ma non molto più tardi fu abbandonata e poi in parte distrutta per l'edificazione del Palazzo del Sant'Uffizio.

La chiesa fu restaurata come oratorio nel 1923. All'interno vi sono affreschi del XV secolo, e soprattutto una tavola cinquecentesca che raffigura la Madonna col Bambino.

Al suo interno riposano i resti mortali del cardinale Alfredo Ottaviani.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN253202716