Chhatrapati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Statua di Shivaji nel forte di Raigad, Maharashtra

Chhatrapati (devanagari: छत्रपति) è un titolo reale indiano. Spesso inteso come equivalente di re o imperatore, e fu usato dai Maratha. La parola Chhatrapati è tatpurusha (nome composto) sanscrito di chhatra (ombrello o parasole) e pati (maestro, signore, governatore). Il parasole era considerato un simbolo di potere sovrano assoluto, o anche universale, ed era usato anche dai monarchi buddisti al di fuori dell'India. Il titolo indica una persona che ha sovranità su altri principi ma non sui vassalli.

Invece, i titoli indiani di Maharaja o Raja, Yuvraj, Rajkumar, Kumar o Senapati per lo più riflettono una serie di significati europei equivalenti a re, Principe ereditario, principe, a duca, conte o signore.

Shivaji lo adottò dal momento che altri titoli erano stati conferiti da altri regnanti e governanti supremi come gli Adilshahi o i Mughal.

Elenco dei Chhatrapati[modifica | modifica wikitesto]