Cheratoglobo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Cheratoglobo
Malattia rara
Cod. esenz. SSN RF0280
Classificazione e risorse esterne (EN)
ICD-9-CM 743.22
ICD-10 Q15.0

Il cheratoglobo è una malattia rara e degenerativa che colpisce la cornea, la quale cambia forma e assume un aspetto sferoidale e sporgente, associato ad un estremo assottigliamento della stessa[1]. È una forma più rara del cheratocono e, come quest'ultimo, colpisce generalmente entrambi gli occhi, manifestandosi nel periodo adolescenziale e progredendo fino ai quarant'anni circa[2].

Come nel caso del cheratocono, non sono ancora chiare le cause che portano all'insorgenza di questa malattia, che viente talvolta assimilata alla megalocornea[3], tuttavia è opinione diffusa che si tratti di una malattia congenita[2]. Il cheratoglobo viene trattato con la stessa chirurgia conservativa del cheratocono[4] e, a seconda del quadro clinico, posso essere utilizzati gli Inserti intracorneali (ICRS), la Mini Cheratotomia Radiale Asimmetrica (M.A.R.K.), il Cross-linking o, nei casi più evoluti, un esteso trapianto di cornea. Se non trattato per tempo, può portare alla perforazione di una o più parti della cornea, può essere diagnosticato da una visita del medico oculista.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cheratoglobo in “Dizionario di Medicina” – Treccani
  2. ^ a b Cheratocono.indd
  3. ^ Megalocornea nell’Enciclopedia Treccani
  4. ^ [Keratoglobus]. [J Fr Ophtalmol. 1985] - PubMed - NCBI
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina