Cerice

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cerice
Nome orig.Κῆρυξ
SessoMaschio
ProfessioneSacerdote del culto di Demetra

Cerice (in greco antico: Κῆρυξ, Kērux) è un personaggio della mitologia greca, figlio di Aglauro ed Ermes secondo Pausania[1].

Sempre Pausania però, nello stesso paragrafo scrive che scrive che Eumolpo sopravvisse a suo figlio Cerice, il più giovane dei suoi figli e che erano i suoi stessi seguaci a dire che fosse figlio di Aglauro e Cercope[1].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Fu un sacerdote del culto di Demetra nella città di Eleusi ed un fondatore dei Misteri eleusini.

Interpretazione e realtà storica[modifica | modifica wikitesto]

Il suo nome significa “araldo”. Si tramanda che fu lui a fondare due stirpi di sacerdoti legati al culto di Demetra che realmente esistettero in Grecia nel IV secolo a.C., gli "Eumolpidae" (dal nome del padre) e i "Kerykes" (dal proprio nome).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Luisa Biondetti, Dizionario di mitologia classica, Milano, Baldini&Castoldi, 1997, ISBN 978-88-8089-300-4.
  • Pierre Grimal, Enciclopedia della mitologia 2ª edizione, Brescia, Garzanti, 2005, ISBN 88-11-50482-1. Traduzione di Pier Antonio Borgheggiani

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca