Cerianthus membranaceus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Cerianthus membranaceus
Cerianthus membranacea - Zoo Frankfurt 2.jpg
Cerianthus membranaceus
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Radiata
Phylum Cnidaria
Classe Anthozoa
Sottoclasse Ceriantharia
Ordine Spirularia
Famiglia Cerianthidae
Genere Cerianthus
Specie C. membranaceus
Nomenclatura binomiale
Cerianthus membranaceus
(Gmelin, 1791)
Sinonimi

Cerianthus membranacea
Spallanzani, 1784

Cerianthus membranaceus (Gmelin, 1791) è un corallo della famiglia Cerianthidae[2].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Vive in un tubo prodotto dall'animale stesso, infossato nel terreno e lungo fino ad un metro, da cui sporgono a corona i tentacoli alimentari che possono raggiungere il diametro di 40 centimetri. La colorazione è molto varia, e va dal bianco al violetto, talvolta anche nero.

Possiede un numero variabile di tentacoli urticanti che circondano l'apertura orale.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Endemico del mar Mediterraneo, si reperisce anche nell'oceano Atlantico orientale, su fondali sabbiosi o fangosi da pochi metri fino a 40 metri di profondità.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Antoniadou, C., Bavestrello, G., Betti, F. et al. 2015, Cerianthus membranaceus, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019. URL consultato il 25/2/2020.
  2. ^ (EN) Cerianthus membranaceus, in WoRMS (World Register of Marine Species). URL consultato il 25/2/2020.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Egidio Trainito, Atlante di flora e fauna del Mediterraneo, 2004ª ed., Milano, Il Castello, 2004, ISBN 88-8039-395-2.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]