Coordinate: 43°07′34.18″N 11°16′23.88″E

Castello di Tocchi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Castello di Tocchi
Panorama del castello di Tocchi
Ubicazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
CittàMonticiano
Coordinate43°07′34.18″N 11°16′23.88″E
Informazioni generali
TipoCastello
Condizione attualeabitazioni e strutture turistiche
voci di architetture militari presenti su Wikipedia

Il castello di Tocchi, o Castel di Tocchi, è un complesso architettonico sorto intorno al 1100 a Tocchi, nel comune di Monticiano (SI).

Il castello fu sotto il dominio degli Ardengheschi fino al 1202, anno in cui venne sottoposto al comune di Siena; fu sede di un podestà di nomina cittadina sino al 1271. Successivamente si instaurò il dominio signorile dei Tolomei[1]. In seguito il dominio passò ai Malavolti. Nel 1391, in reazione ad un formale atto di riconoscimento dell'autorità fiorentina da parte dei Malavolti[2], Siena attaccò, occupando e smantellando il castello.

Il castello si presenta come nucleo di antiche costruzioni disposte attorno ad un cortile centrale e con porta d'accesso ad arco ancora ben conservata; presso la porta sembra essere una torre[3]. Tra i vari edifici di interesse storico è tuttora attiva la chiesa del Castello di Tocchi, piccola ma ben decorata all'interno e in funzione ogni domenica. Testimonianze storiche sono la cinta muraria, l'arco d'ingresso, i sentieri tracciati sugli antichi percorsi medievali e diversi appartamenti, alcuni dei quali ristrutturati e abitabili. Diversi edifici del borgo del castello sono stati ristrutturati ed incorporati in una struttura ricettiva di paese-albergo[4], con prodotti biologici da coltivazioni e allevamenti locali e menu per celiaci.

L'intera zona è sottoposta a vincolo paesaggistico[5] allo scopo di preservare sia l'ambiente che i resti di interesse storico. Non è possibile procedere a nuove edificazioni all'interno del perimetro del castello, vigono divieto di caccia e disboscamento e limitazioni al traffico veicolare.

  1. ^ come riportato nell'Estimo senese del 1318.
  2. ^ riconoscimento, cioè, di un'autorità superiore, al dominio giurisdizionale fondato su espliciti, o camuffati da forme pattizie, rapporti di sudditanza Archiviato il 15 marzo 2012 in Internet Archive.
  3. ^ Storia di Castel di Tocchi Archiviato il 24 aprile 2011 in Internet Archive.
  4. ^ Sito dell'agriturismo Castello di Tocchi
  5. ^ Elenco ufficiale delle aree naturali protette[collegamento interrotto]

Voci correlate

[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti

[modifica | modifica wikitesto]