Capo Slea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Capo Slea
Ben visibili la stradina murata e l'impervio capo, le figure religiose e in lontananza Grande Blasket
An Dún Mór
Il punto più ad ovest e vicino alle Blasket con la spiaggia di Com Dhíneol

Capo Slea (in inglese e diffuso anche in italiano Slea Head, in gaelico irlandese Ceann Sléibhe) è un promontorio dell'Irlanda, e precisamente della penisola di Dingle, a Dún Chaoin nel Kerry.[1]

Il promontorio è piuttosto esteso e contiene all'interno anche An Dún Mór, il punto più occidentale dell'isola d'Irlanda e il punto più occidentale della piattaforma continentale europea[2] (superato solo dall'Islanda occidentale), ed è inoltre una zona assai apprezzata in ambito turistico: luogo abbastanza isolato e selvaggio, è contraddistinto da una stradina murata su una zona costiera piuttosto alta e da una piccola Madonnina con crocifisso bianco, ma è visitato soprattutto per la visuale che offre sull'Oceano Atlantico e sulla vicine isole Blasket.

Capo Slea è raggiunto da una particolare strada, la R559 chiamata, appunto, Slea Head Drive (Slí Ceann Sléibhe in gaelico irlandese), che parte da Dingle[3] e, passando per i piccoli villaggi di Baile an Mhuilinn e Ceann Trá, si inerpica sulle pendici basse di Sliabh an Iolair (516 m) che spesso raggiungono il mare, dando luogo a non altissime ma comunque drammatiche scogliere: non appena si raggiunge il monte il tragitto si fa molto impegnativo e, a seconda delle condizioni meteorologiche, non è raro dover procedere su autentiche cascate sull'asfalto o avvolti da nebbia molto fitta, il tutto su una strada molto stretta.[4]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 52°05′53.52″N 10°27′00.72″W / 52.0982°N 10.4502°W52.0982; -10.4502

Irlanda Portale Irlanda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Irlanda