Cala Mariolu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
La costa di Ispuligidenie dal sentiero sulla falesia (Golfo di Orosei, Sardegna)

Ispuligidenìe, nota anche come Cala Mariolu (dal napoletano "mariolu" cioè ladro) è una cala del Golfo di Orosei, facente parte del territorio del comune di Baunei, nella provincia di Nuoro, in Sardegna. È localizzata immediatamente a nord di Punta Ispùligi[1][2] che la separa dalla vicina Spiaggia dei Gabbiani.

Origine dei nomi[modifica | modifica wikitesto]

Cala Mariolu .jpg

La cala prende il suo nome italiano da un detto di un pescatore ponzese, che rifugiava il suo pesce appena pescato all'interno di una piccola grotta nei pressi della spiaggia dove si ormeggiava. Il pescatore non sapeva però che in tutta la Costa Baunese fosse presente la famosa foca monaca, che usciva dall'acqua e si mangiava il pesce nascosto nella grotta. Il pescatore, che non conosceva l'esistenza della foca, esclamò "Acca cestà Mariolu" (in italiano "qui c'è qualche ladro") e da allora questa esclamazione diede il nome a questa cala.
Il toponimo originale e corretto è Is Puliges de Nie (o Ispuligedenie), che significa 'le pulci di neve' e si riferisce ai numerosi piccoli sassolini bianchissimi che formano la spiaggia della cala.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il modo più accessibile per raggiungere la Cala è quello via mare, partendo da Santa Maria Navarrese o Arbatax (frazione di Tortolì) da sud, o partendo da Cala Gonone da nord. La spiaggia può essere raggiunta anche via terra attraverso un lungo sentiero che parte dall'Altopiano del Golgo.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Sito Web - https://www.calamariolu.it