Biscotto di Castellammare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
BISCOTTO DI CASTELLAMMARE
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneCampania
Zona di produzioneCastellammare di Stabia
Dettagli
Categoriadolce
RiconoscimentoP.A.T.
SettoreBiscotto
Ingredienti principali
  • farina
  • zucchero
  • pasta lievitata
  • vanillina
  • acqua
  • burro

Il biscotto di Castellammare è un prodotto tipico campano, in particolare della zona di Castellammare di Stabia, dove è stato creato nel 1848 dai fratelli Giovanni e Francesco Riccardi[1], e dove si continua a produrre. Creati con farina, zucchero, pasta lievitata, vanillina, acqua e burro, hanno una tipica forma allungata[2]. Bisogna precisare che esistono diverse ricette per la creazione di questa specialità, anche perché colei che rese famoso questo biscotto, alla sua morte non rivelò a nessuno la ricetta[3].

Oggi si trovano già confezionati e vengono venduti soprattutto d'estate sulle strade del litorale campano, insieme ai tarallini ricoperti di zucchero, altra specialità tipica stabiese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ I biscotti di Castellammare di Stabia, su ecampania.it, Maddalena Marano, 21 ottobre 2016.
  2. ^ Luigi Cremona, L'Italia dei dolci, Touring Editore, 2004, p. 269, ISBN 88-365-2931-3.
  3. ^ Biscotti di Castellammare, su sito della Regione Campania. URL consultato il July 18, 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina