Biblioteca Michelangiolesca

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Biblioteca Michelangiolesca
Caprese Michelangelo Biblioteca Michelangiolesca.jpg
Biblioteca Michelangiolesca
Ubicazione
StatoItalia Italia
RegioneToscana
CittàCaprese Michelangelo (AR)
IndirizzoVia Capoluogo 87, 52055
Caratteristiche
Tipopubblica
ISILIT-AR0018
Numero opere2.000
Apertura2004
Sito web

La Biblioteca Michelangiolesca si trova a Caprese Michelangelo (AR), all'interno del nuovo edificio comunale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo nucleo della biblioteca risale agli anni sessanta. Venivano ad essere raccolti e custoditi i volumi donati al Comune di Caprese riguardanti Michelangelo Buonarroti e gli scultori legati all'attività culturale del Museo Casa Natale di Michelangelo Buonarroti (prima Museo Michelangiolesco). È rimasta aperta con alterne vicende come biblioteca pubblica fino al 1997, quando è stata chiusa per scarsa affluenza.

Alcuni volumi del Fondo Guidoni

Dal 2004 la biblioteca è rientrata nel nuovo progetto culturale promosso dal Comune con l'Associazione Storia della Città, noto come Progetto Caprese Michelangelo. Il progetto ha previsto per la biblioteca un riordino sistematico della collezioni, una moderna catalogazione e l'inserimento della stessa all'interno del Sistema Bibliotecario della Provincia di Arezzo. La nuova biblioteca, specializzata su Michelangelo e sulla scultura, è stata prevista come parte integrante del Museo Michelangiolesco. La sede inizialmente era infatti stata pensata all'interno stesso della struttura museale, al primo piano di Palazzo Clusini. Tuttavia, per problemi inerenti alla fruibilità della stessa ed i vincoli architettonici, la nuova sede è stata spostata presso il moderno edificio comunale, a 500 metri dal Museo.

Dal 2009 la Biblioteca Michelangiolesca è aperta al pubblico.

Collezioni[modifica | modifica wikitesto]

Interno della Biblioteca Michelangiolesca.

La biblioteca è composta da oltre 4000 volumi riguardanti la storia dell'arte, con particolare attenzione a Michelangelo Buonarroti ed alla scultura dell'Ottocento e del Novecento. Altri nuclei di minore entità riguardano la storia locale, l'archeologia, l'architettura, l'urbanistica, la diplomatica.

Di particolare pregio il Fondo Guidoni, una collezione donata dal Prof.Enrico Guidoni di monografie e di cataloghi riguardanti la Piccola Scultura Italiana della fine dell'Ottocento. Tale fondo è stato donato alla biblioteca unicamente con una collezione di sculture presente nel Museo Casa Natale di Michelangelo Buonarroti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]