Berbero (cavallo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Berbero
Specie Horseicon.svg Cavallo
Berber warriors show.JPG
Berberi a Agadir (Marocco)
Localizzazione
Zona di origine Nord Africa
Aspetto
Altezza 145-155 cm
Mantello Baio, morello, grigio
Allevamento
Carattere Coraggioso

Il Berbero è un cavallo di origini nordafricane, noto sin dall'antichità.

Origini[modifica | modifica wikitesto]

Le origini di questo cavallo si perdono insieme a quelle delle popolazioni del nord Africa. Le prime importazioni in Europa si devono ai Romani che li utilizzavano nelle corse al Circo Massimo per via della sua resistenza e alla caccia di fiere feroci e fu spesso utilizzato come cavallo da corsa nei palii, durante il pontificato di papa Paolo II nel XV secolo era il protagonista delle corse di cavalli scossi lungo via del Corso a Roma.

Importante è il suo contributo nella selezione del Purosangue inglese: infatti, era Berbero lo stallone Sham, ribattezzato Godolphin Arabian, uno dei tre capostipiti del cavallo da corsa. È ormai allevato nella sua forma originale solo in ristrette zone del Marocco, Algeria e Libia.

Caratteri morfologici[modifica | modifica wikitesto]

  • Presenta, rispetto a suo cugino il cavallo arabo, un aspetto più robusto, un profilo della testa rettilineo e la groppa pronunciata.
  • Altezza al garrese: 1,45-1,55 m

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Molto nevrile e coraggioso, ma anche docile.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85011784 · GND (DE7555171-8 · BNF (FRcb12066929b (data)
Mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi