Bellincione Alighieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Bellincione Alighieri (fine XII secolo/inizio XIII secolo1270 circa) fu il nonno paterno di Dante Alighieri.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu figlio di Alighiero di Cacciaguida e di una donna forse appartenente alla famiglia fiorentina Berti dei Ravignani. Sembra che appartenesse all'arte dei cambiatori, dal momento che risulta essersi occupato di finanziamenti e di vendite di case e terreni. È anche citato in un documento del 10 novembre 1251 tra i rappresentanti di Firenze che stipularono con Genova e Lucca un'alleanza contro Pisa.

Guelfo, fu mandato in esilio nel 1260 e la sua casa fu danneggiata dai ghibellini nel 1269. Sono ricordati i figli Alighiero, Bello o Belluzzo, Brunetto, Donato, Drudolo e Gherardo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nicola Zingarelli, La vita, i tempi e le opere di Dante, I, Milano, Vallardi 1939

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie