BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge
videogioco
BattleTech The Crescent Hawks' Revenge.JPG
Schermata di gioco
PiattaformaMS-DOS
Data di pubblicazioneFlags of Canada and the United States.svg 1990
Regno Unito 1990
Germania 1990
GenereTattica in tempo reale
TemaFantascienza
OrigineStati Uniti
SviluppoWestwood Studios
PubblicazioneInfocom
SerieBattleTech
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputTastiera, mouse
SupportoFloppy Disk
Requisiti di sistemaMinimi: MS-DOS, CPU 286, RAM 640 kB
Preceduto daBattleTech: The Crescent Hawk's Inception
Seguito daBATTLETECH

BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge è un videogioco tattico in tempo reale, basato sull'universo immaginario BattleTech. Il gioco, uscito nel 1990 (sequel di BattleTech: The Crescent Hawk's Inception), venne sviluppato da Westwood Studios e prodotto da Infocom.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

Nel XXII secolo, con l'invenzione del sistema propulsivo superluminale "Kearny-Fuchida", i popoli della Terra ebbero modo d'intraprendere una fase d'esplorazione del cosmo oltre il sistema solare. Nei secoli seguenti, molti pianeti extrasolari subirono un processo di terraformazione e di controllo del tempo meteorologico e vennero abitati, mentre a vastissime zone siderali venivano dati i nomi di Inner Sphere, Periphery e Deep Periphery, in rapporto alla loro distanza dalla Terra.

Un numero cospicuo di mondi colonizzati, si diedero forme di governo di tipo feudale, progressivamente mutando in regimi impegnati in guerre di conquista sistematiche, caratterizzate da campagne su larga scala altamente distruttive.

La Inner Sphere, che delle regioni esplorate ha la maggiore densità di popolazione, divenne appannaggio di cinque grandi "nazioni interstellari" (ovvero, il Commonwealth Lirico, i Soli Confederati, la Lega Draconis, la Confederazione di Capella e la Lega dei Mondi Liberi), aggiogate ad altrettante dinastie nobiliari (chiamate Grandi Casate): la famiglia degli Steiner, dei Davion, i Kurita, i Liao e i Marik.

Nel 2439, l'MSK-6S, prototipo pilotabile di una macchina da 100 tonnellate di stazza, progettata per il combattimento e dall'aspetto antropomorfo (soprannominata "Mackie"), venne collaudato aprendo la strada a una classe di giganti del campo di battaglia (comandati da piloti chiamati MechWarrior) destinata a divenire una delle più distruttive armi mai create dall'uomo: i BattleMech.

La Lega Stellare[modifica | modifica wikitesto]

Dopo centinaia d'anni di violentissimi conflitti coloniali, affrontati con un largo uso di armi di distruzione di massa (un periodo conosciuto come l'"Età della Guerra"), la Lega Stellare, alleanza interplanetaria costituita nel 2571 fra la Terra e i mondi appartenenti alle Grandi Casate nobiliari, fondata sugli ideali di pace e comprensione fra i popoli, promosse e realizzò la cessazione delle ostilità per due secoli (l'"Età dell'Oro").

La Lega Stellare, in seguito ad un colpo di stato e a una drammatica guerra civile (durata 14 anni), fu dichiarata decaduta nel 2781 dal Consiglio dei Lord (formato dai governanti delle cinque Grandi Casate della Inner Sphere).

Le Guerre di Successione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'assenza di una centralità di governo (per via della fine della Lega Stellare), le nazioni interstellari si combatterono in una serie di guerre interminabili, facendo arretrare la civiltà. A causa dell'esigue risorse rimaste, al tempo della fine della terza delle Guerre di Successione (3025), gli Stati Successori avevano finito per lottare in un'interminabile serie di scaramucce, in cui nessuno riusciva ad ottenere una significativa vittoria.

I Crescent Hawks[modifica | modifica wikitesto]

I Crescent Hawks, sono una piccola unità d'élite del Commonwealth Lirico, istituita per volontà dell'Arconte Katrina Steiner, col compito di eseguire operazioni militari segrete.

Trasferitasi con il loro comandante, Jeremiah Youngblood, sul pianeta Pacifica, l'unità rimane non operativa fino al 3028, quando venne ripristinata da Jason Youngblood (figlio di Jeremiah), in seguito all'invasione di Pacifica, da parte della Lega Draconis.

I Kell Hounds[modifica | modifica wikitesto]

La compagnia militare dei Kell Hounds è una delle più celebri unità mercenarie della Inner Sphere. Fondati nel 3010, i Kell Hounds hanno avuto un ruolo fondamentale nella storia delle Guerre di Successione.

Contesto attuale (anno 3029)[modifica | modifica wikitesto]

Il diciannovenne MechWarrior Jason Youngblood, ha ricevuto il benestare da parte del suo Arconte, Katrina Steiner, per effettuare una missione di ricerca del proprio padre Jeremiah (catturato dai nemici Kurita nel 3028, in seguito all'invasione del pianeta Pacifica), impiegando risorse del Commonwealth Lirico (inclusi alcuni membri del riunito gruppo militare dei Crescent Hawks, fra cui il veterano e amico Rex Pearce).

Aprile 3029: Jason è diretto sul pianeta Lyons, dove è di stanza una guarnigione dell'unità mercenaria dei Kell Hounds (il capitano Jeremiah Youngblood fu anche membro di tale compagnia) in cerca d'informazioni. Nell'orbita di Lyons, la Nave da Sbarco di Jason viene colpita da caccia aerospaziali della Grande Casata dei Kurita ed è costretta ad un atterraggio d'emergenza, sullo specchio di un lago. Nello schianto, la nave subisce danni estesi e trova la morte il suo pilota (capitano Victor Stewart), mentre altri MechWarrior restano feriti. La nave è in affondamento e un BattleMech della Lega Draconis sopraggiunge per eliminare i sopravvissuti, ma un pilota dei Kell Hounds, Rick Anderson, a bordo del proprio mech sventa l'attacco. Anderson informa loro che l'incursione della Lega Draconis è guidata da un comandante di nome Chiun, il quale sostiene d'aver intrapreso l'incursione a sorpresa, per rivendicare il diritto ad ottenere una "Vendetta". Altri mech ostili tentano in seguito di attaccarli, ma vengono sconfitti da Jason, Rex e da un loro commilitone, il sergente Kurt Graham.

All'arrivo alla base dei Kell Hounds, i Crescent Hawks apprendono dal comandante, il capitano Kaitlin Shaw (secondo in comando dei Kell Hounds), che squadre di fanteria Kurita sono penetrate nel complesso. Youngblood, Pearce e Graham, vengono inviati a recuperare preziosi missili stoccati, dotati di un particolare sistema di guida, al fine d'impedire che cadano in mano nemica. Il compito viene adempiuto e respinto l'attacco alla base, il colonnello Morgan Kell, leader e celebre cofondatore dei Kell Hounds, si congratula con Jason e i suoi compagni per il successo ottenuto.
Viene preparata una missione al fine di prendere il quartier generale della Lega Draconis sul pianeta, attaccandone su due lati le difese, recidendone le comunicazioni e costringendo infine il nemico al ripiegamento.

Dopo essere entrati fra le linee nemiche, il colonnello Chiun sfida Jason a duello, confessandogli d'avere ucciso il padre. Il colonnello viene sconfitto ed in seguito alla distruzione del quartier generale, l'alto ufficiale e le forze al suo comando si ritirano.

Il colonnello Kell giudica falsa l'affermazione di Chiun sul capitano Youngblood, ritenendo che Jeremiah sia vivo e che sia stato condotto sul pianeta Dieron, per essere interrogato a proposito del ritrovamento del vecchio bunker su Pacifica (risalente alla Lega Stellare) e più in generale, su importanti questioni militari del Commonwealth Lirico.
Un'incursione su Dieron viene pianificata. I Kell Hounds forniscono ai Crescent Hawks equipaggiamento e soldati (concedendo a Rick Anderson di diventare loro membro).

Su Dieron, i Crescent Hawks assaltano una struttura detentiva e ne liberano i prigionieri, tra i quali proprio il capitano Jeremiah Youngblood.
Sulla via del ritorno, Chiun sfida ancora una volta Jason e questi lo sconfigge ancora una volta.

Per le sue azioni eroiche, Katrina Steiner promuove Jason al rango di capitano e gli assegna il comando dei Crescent Hawks.

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

La "Guerra del 3039", fu un conflitto su scala ridotta che coinvolse il Commonwealth Lirico e i Soli Confederati da una parte, e la Lega Draconis dall'altra. Il Primo Principe Hanse Davion, lord dei Soli Confederati, insoddisfatto per l'esito delle operazioni, interruppe l'offensiva e dichiarò la conclusione della guerra nel 3040.

Contesto attuale (anni 3030-3049)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 3030, Kurt Graham si congeda dai Crescent Hawks per formare una propria unità mercenaria. Nel 3039 i Crescent Hawks vengono impiegati nella "Guerra del 3039". Cessate le ostilità, Rex Pearce si ritira dal servizio militare.

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

Nell'agosto del 3049, formazioni da combattimento non identificate, provenienti dagli abissi remoti e sconosciuti della lontana Deep Periphery, sconvolsero la Inner Sphere, a partire dai territori della Lega Draconis: i Clan.
Scambiati in un primo momento per enigmatiche creature aliene, per via della loro tecnologia sorprendentemente avanzata e delle tattiche innovative, i Clan conquistarono, nel corso del solo primo anno di guerra, due centinaia di mondi, calpestandone i difensori in una cavalcata quasi inarrestabile. Quegli esseri, si rivelarono come uomini discendenti dell'antica Forza di Difesa della Lega Stellare, militari altamente addestrati, usciti dalle frontiere della Inner Sphere nel 2784 (tre anni dopo il crollo della Lega), per sottrarre agli animosi Lord dell'epoca, gran parte del potenziale distruttivo dell'immenso apparato bellico da sempre al servizio degli alti ideali della Lega Stellare.

Contesto attuale (anno 3051)[modifica | modifica wikitesto]

Per via dell'Invasione dei Clan, nel novembre 3051 i Crescent Hawks vengono chiamati su Arc-Royal (pianeta che fa anche da base ai Kell Hounds), per ricevere una serie d'aggiornamenti cruciali per mezzo dell'Arc-Royal Combat Training Program (Piano di Addestramento al Combattimento di Arc-Royal), riguardo a BattleMech ed armi di nuova generazione.
In seguito al completamento dell'addestramento, sia i Crescent Hawks che i Kell Hounds vengono inviati per coadiuvare i Kurita nella difesa di Luthien (pianeta-capitale della Lega Draconis) colpito dalla discesa dei Clan.

Sulla rotta per Luthien, nel dicembre del 3051, viene ricevuta una richiesta di soccorso proveniente dal vicino pianeta Kaesong: i Blazing Aces, piccola unità mercenaria guidata dal nobile Gideon Braver Vandenburg, è sotto attacco da parte dei Clan. I Crescent Hawks rispondono alla chiamata, ma quando giungono nell'orbita di Kaesong, i sensori rilevano la presenza sulla superficie di un unico mech superstite dei Blazing Aces, assalito da cinque ostili. Youngblood interviene, ma Gideon Braver viene trovato ferito a morte.

Contesto storico[modifica | modifica wikitesto]

Contro l'immensa forza dei Clan, i litigiosi Lord degli Stati Successori, furono costretti ad un impegno reciproco comune. La battaglia che vide la prima significativa collaborazione fra le Grandi Casate nobiliari dei Kurita e dei Davion, fu quella per la difesa di Luthien, combattuta a partire dai primi giorni dell'anno 3052.

Contesto attuale (anno 3052)[modifica | modifica wikitesto]

All'arrivo su Luthien, i Crescent Hawks vengono posti sotto il comando della Lega Draconis. L'ufficiale Kurita incaricato, si rivela essere Chiun.

In una missione di scorta, un convoglio carico di munizioni, viene posto sotto attacco da un gran numero di reparti: Jason viene informato da Chiun che le sue forze sono state tagliate fuori. Rinforzi vengono inviati ma i Crescent Hawks (incaricati della scorta) devono sopravvivere, salvaguardando il convoglio.
Successivamente, l'unità di Jason viene schierata a sostegno dei Kell Hounds per proteggere la capitale di Luthien, Imperial City. Essi vengono sostenuti da forze della Lega Draconis di cui fa parte anche il figlio del comandante Chiun. A seguito della positiva conclusione della missione, le medesime unità vengono messe in campo ancora una volta per tutelare Imperial City. Questa volta, l'obiettivo è combattere mentre il Coordinatore Takashi Kurita (Lord della Lega Draconis) conduce la sua unità operativa personale, contro gli aggressori: la difesa ha successo e i Clan vengono indirizzati altrove.

Da ultimo, ai Crescent Hawks viene ordinato d'intercettare Ilnay Techus, Comandante Galattico dei Clan, prima che possa raggiungere la propria Nave da Sbarco e fuggire. Il mech del comandante viene abbattuto e il Coordinatore Takashi rimanda Ilnay Techus dal suo "Ilkhan" (Ulric Kerensky, leader dei Clan), con l'onta di dover a quegli riferire personalmente della sconfitta subita.

In seguito alla battaglia di Luthien, i Crescent Hawks si guadagnano il rispetto dei Kurita (ora alleati).

L'Arconte Melissa Steiner (succeduta alla madre Katrina nel ruolo di guida del Commonwealth Lirico), richiama i Crescent Hawks sul pianeta Pacifica: per la loro esperienza sulla minaccia dei Clan, essi vengono rimossi dal servizio attivo e assegnati all'addestramento specializzato di altre unità.
Jason Youngblood viene nominato istruttore presso la Pacifica Training School (che lo aveva visto cadetto fino al 3028).

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

La trama di BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge ha inizio dagli eventi narrati nel prequel BattleTech: The Crescent Hawks' Inception, con il personaggio principale (Jason Youngblood), che prosegue nella sua ricerca del padre scomparso.

BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge impiega un meccanismo di strategia in tempo reale che concede al giocatore di mettere in pausa la partita ogni volta che gli ordini sono stati impartiti a un'unità, al fine di pianificare le successive mosse. Il tempo di gioco, può essere accelerato o rallentato, mentre i salvataggi, sono possibili solo dopo aver completato la missione. Il sistema di combattimento ricalca le regole del gioco da tavolo BattleTech.

La campagna (esclusivamente di tipo singleplayer) consta di 27 missioni (su 5 mondi differenti), in cui al giocatore viene dato il controllo di un gruppo composto da un massimo di 4 mech ed altre 2 unità (i mech dell'unità principale sono controllati individualmente, mentre agli altri due gruppi vengono inviati ordini alla squadra nel suo complesso). Gli obiettivi delle varie missioni, vanno dall'impegnare unità nemiche per un lasso di tempo, al proteggere convogli, attaccare strutture o unità ostili. In certi frangenti, i giocatori possono richiedere il supporto aereo o dell'artiglieria, oppure ottenere una ricognizione satellitare.

Alcune missioni hanno finali multipli che danno accesso a percorsi diversi nella storia. Al completamento del gioco, viene sbloccata una modalità che lascia al giocatore la libera scelta delle proprie forze e di quelle avversarie da schierare su di una qualsiasi delle mappe precedentemente affrontate.

Fazioni[modifica | modifica wikitesto]

Tabella riassuntiva delle principali fazioni[1] che si contendono lo spazio della Inner Sphere nel periodo in cui è ambientato BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge[2][3]:

GRANDI CASATE NOBILIARI (e pertinenti colori simbolici)
STATO SUCCESSORE CASATA CAPO DI STATO GOVERNO CITTÀ E PIANETA CAPITALE LINGUE DOMINANTI ANNO DI FONDAZIONE
Soli Confederati Davion Primo Principe Aristocrazia Costituzionale New Avalon City, New Avalon Inglese, Francese, Tedesco 2317
Commonwealth Lirico / Alleanza Lirica Steiner Arconte Monarchia Costituzionale Tharkad City, Tharkad Inglese, Tedesco, Gaelico scozzese, Italiano, Francese 2341
Lega Draconis Kurita Coordinatore Autocrazia Imperial City, Luthien Giapponese, Arabo, Inglese 2319
Confederazione di Capella Liao Cancelliere Dittatura Zi-jin Cheng, Sian Cinese (Mandarino e Cantonese), Russo, Inglese, Hindi 2366
Lega dei Mondi Liberi Marik Capitano-Generale Confederazione Parlamentare Atreus City, Atreus Inglese, Spagnolo, Greco, Romeno, Urdu 2271
CLAN (e pertinente colore simbolico)
CAPO DI STATO GOVERNO CITTÀ E PIANETA CAPITALE LINGUE DOMINANTI ANNO DI FONDAZIONE
ilKhan Gerarchia militare organizzata su base castale Katyusha City, Strana Mechty Inglese, Russo 2807

BattleMech[modifica | modifica wikitesto]

A seguire, i modelli di BattleMech presenti in BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge:

Modello Classe Stazza Max (t) Produttore industriale Tipo
Locust Leggero 20 Bergan Industries, Achernar BattleMechs, Corean Enterprises, Defiance Industries, Gibson Federated BattleMechs, Majesty Metals and Manufacturing, Pinard Protectorates Limited, Taurus Territorial Industries Inner Sphere
Stinger Leggero 20 Alliance Defenders Limited, Bergan Industries, Coventry Metal Works, Detroit Consolidated MechWorks, Earthwerks Incorporated, Earthwerks-FWL, Incorporated, Hellespont Industrials, Majesty Metals and Manufacturing, Pinard Protectorates Limited, Vandenberg Mechanized Industries Inner Sphere
Wasp Leggero 20 General Mechanics, Achernar BattleMechs, Defiance Industries, Detroit Consolidated MechWorks, Hellespont Industrials, Irian BattleMechs Unlimited, Kali Yama Weapons Industries, Taurus Territorial Industries, General Motors Inner Sphere
Commando Leggero 25 Coventry Defense Conglomerate, Vandenberg Mechanized Industries Inner Sphere
Javelin Leggero 30 Stormvanger Assemblies, Light Division, Jalastar Aerospace Inner Sphere
Spider Leggero 30 Newhart Interstellar Industries Limited, Nimakachi Fusion Products Limited, Krupp Armament Works Inner Sphere
UrbanMech Leggero 30 Orguss Industries Inner Sphere
Valkyrie Leggero 30 Corean Enterprises, Vicore Industries Inner Sphere
Jenner Leggero 35 Diplan Mechyards, Luthien Armor Works Inner Sphere
Ostscout Leggero 35 Kong Interstellar Corporation Inner Sphere
Panther Leggero 35 Alshain Weapons, Wakazashi Enterprises Inner Sphere
Puma Leggero 35 Sheridan LM-TA 8-10, W-7 Facilities, WC Site 3 Clan
Assassin Medio 40 Maltex Corporation, Hellespont Mech Works Inner Sphere
Cicada Medio 40 HartfordCo Industries, Gibson Federated BattleMechs Inner Sphere
Clint Medio 40 Andoran Industries Ltd., Defiance Industries Inner Sphere
Hermes II Medio 40 Irian BattleMechs Unlimited Inner Sphere
Whitworth Medio 40 Whitworth Company, Whitworth Specialty Manufacturing Inner Sphere
Blackjack Medio 45 General Motors, Ceres Metals Industries Inner Sphere
Hatchetman Medio 45 Defiance Industries, Independence Weaponry, Johnston Industries, Taurus Territorial Industries Inner Sphere
Phoenix Hawk Medio 45 Orguss Industries, Achernar BattleMechs, Alshain Weapons, Ceres Metals Industries, Cosby BattleMech Research Firm, Coventry Metal Works, Earthwerks Incorporated, Gorton, Kingsley, and Thorpe Enterprises Inner Sphere
Vindicator Medio 45 Ceres Metals Industries Inner Sphere
Centurion Medio 50 Corean Enterprises, Jalastar Aerospace Inner Sphere
Enforcer Medio 50 Achernar BattleMechs, Kallon Industries Inner Sphere
Hunchback Medio 50 Kali Yama Weapons Industries, Komiyaba/Nissan General Industries, Coventry Metal Works, Norse-Storm BattleMechs Inner Sphere
Trebuchet Medio 50 Corean Enterprises, Kali Yama Weapons Industries, Irian BattleMechs Unlimited Inner Sphere
Black Hawk Medio 50 Tokasha Mechworks Clan
Dervish Medio 55 Achernar BattleMechs, Hope Industrial Works Inner Sphere
Griffin Medio 55 Brigadier Corporation, Defiance Industries, Earthwerks Incorporated, Kallon Industries, Vandenburg Mechanized Industries, Victory Industries Inner Sphere
Shadow Hawk Medio 55 Lang Industries Incorporated, Earthwerks Incorporated, Majesty Metals and Manufacturing, Odin Manufacturing, Vandenberg Mechanized Industries Inner Sphere
Wolverine Medio 55 Kallon Industries, Gibson Federated BattleMechs, Victory Industries Inner Sphere
Dragon Pesante 60 Luthien Armor Works Inner Sphere
Ostroc Pesante 60 Ostmann Industries, Krupp Armament Works, Detroit Consolidated MechWorks Inner Sphere
Ostsol Pesante 60 Kong Interstellar Corporation, Robinson Standard BattleWorks Inner Sphere
Quickdraw Pesante 60 Technicron Manufacturing, Luthien Armor Works Inner Sphere
Rifleman Pesante 60 Kallon Industries, Red Devil Industries, Trellshire Heavy Industries Inner Sphere
Catapult Pesante 65 Hollis Incorporated, Yori Mech Works Inner Sphere
Crusader Pesante 65 Kallon Industries, Tao Mechworks, TharHes Industries Inner Sphere
JagerMech Pesante 65 Kallon Industries, Independence Weaponry Inner Sphere
Thunderbolt Pesante 65 Earthwerks Incorporated, Olivetti Weaponry, Taurus Territorial Industries Inner Sphere
Archer Pesante 70 Earthwerks Incorporated, Bowie Industries, LexaTech Industries, Vandenberg Mechanized Industries Inner Sphere
Grasshopper Pesante 70 Lantren Corporation, Jalastar Aerospace, Arc-Royal MechWorks, LexaTech Industries Inner Sphere
Warhammer Pesante 70 StarCorps Industries, Olivetti Weaponry, Nimakachi Fusion Products Limited, Ronin Incorporated, Taurus Territorial Industries, Vandenberg Mechanized Industries Inner Sphere
Marauder Pesante 75 General Motors, Bowie Industries, Ceres Metal Industries, Gibson Federated BattleMechs, Ibuki Robotics & Manufacturing, Independence Weaponry, Majesty Metals and Manufacturing, Ronin Incorporated, Taurus Territorial Industries Inner Sphere
Orion Pesante 75 Kali Yama Weapons Industries, Kali Yama - Alphard Trading Corporation Inner Sphere
Mad Cat Pesante 75 Wolf Clan Site 2, Wolf Clan Site 1 Clan
Awesome Assalto 80 Technicron Manufacturing, Irian BattleMechs Unlimited Inner Sphere
Charger Assalto 80 Wells Technologies, Luthien Armor Works, Ravenna Electronics, Sapphire Metals Inner Sphere
Zeus Assalto 80 Defiance Industries Inner Sphere
BattleMaster Assalto 85 Hollis Industries, Blankenburg Technologies, Earthwerks Incorporated, J.B. BattleMechs Incorporated, Red Devil Industries, Trellshire Heavy Industries Inner Sphere
Stalker Assalto 85 Triad Technologies, Irian BattleMechs Unlimited Inner Sphere
Atlas Assalto 100 Yori Mech Works, Defiance Industries, Independence Weaponry, Robinson Standard BattleWorks Inner Sphere

Armamenti[modifica | modifica wikitesto]

A seguire, le categorie di armi impiegabili in BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge (va considerato che tutte le classi indicate, liberano quantità di calore deleterio per il regolare funzionamento del mech; oltrepassata una certa soglia di sicurezza, si innesca infatti, l'auto-spegnimento temporaneo del BattleMech, disattivazione che si rende necessaria per scongiurare l'esplosione del reattore a fusione che lo muove):

Classe Tipo Livello di calore sviluppato
Armi a energia Laser, a particelle, lanciafiamme Alto
Armi balistiche Cannoni, mitragliatori, a grappolo, Gaussiane (a elettromagneti) Basso
Armi missilistiche Missili a lungo/medio/corto raggio, a ricerca Medio

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel gioco è presente un elemento di crossover fra la storia di BattleTech: The Crescent Hawks' Revenge e quella del videogioco MechWarrior: in particolare, in una missione i Crescent Hawks vengono in soccorso del gruppo mercenario dei "Blazing Aces" coinvolti in un attacco dei Clan, pur senza riuscire ad impedire la morte del loro leader Gideon Vandenburg (protagonista dello stesso MechWarrior).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Touring the Stars (PDF), su bg.battletech.com. URL consultato il 23-11-2013. PDF
  2. ^ Great Houses, su bg.battletech.com.
  3. ^ The Clans, su bg.battletech.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi