Bartolomeo Zabarella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bartolomeo Zabarella
arcivescovo della Chiesa cattolica
Firenze, palazzo arcivescovile, sala coi ritratti dei vescovi fiorentini, ludovico scarampi e bartolomeo zabarella 01.jpg
Ludovico Scarampi (a sinistra) e Bartolomeo Zabarella (a destra)
Archbishop CoA PioM.svg
 
Incarichi ricopertiArcivescovo di Spalato
Arcivescovo di Firenze
 
NatoPadova
Deceduto1445, Siena
 

Bartolomeo Zabarella (Padova, ... – Siena, 1445) è stato un arcivescovo cattolico italiano, nunzio apostolico, arcivescovo di Spalato e di Firenze.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Aristocratico padovano, era nipote del cardinale e grande canonista Francesco Zabarella. Fu dal 1426 al 1430 Arciprete della Cattedrale patavina, resse poi da arciepiscopo Spalato, passando a Firenze nel 1440, prendendo la sede episcopale lasciata da Ludovico Scarampi.

Tra le legazioni compite per il pontefice si ricordano quelle compiute in Germania, Francia e Spagna, dove dimostrò le sue doti di finissimo oratore. Quando da Roma compì il viaggio per recarsi a Firenze nella sua sede si ammalò a Siena e morì nel 1445.

A Firenze gli succedette Antonino Pierozzi, santo patrono della città.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • La chiesa fiorentina, Curia arcivescovile, Firenze 1970.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN7476150567631706370006 · WorldCat Identities (EN7476150567631706370006