Banda Battestini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La Banda Battestini, così chiamata per il cognome di due fratelli che ne facevano parte, è stata una banda criminale pescarese che seminò terrore dalla fine degli anni 70 all'inizio degli anni 80. Una scia di rapine e non solo che alimentò il mito di una gang imprendibile. Grazie ad un pentito, alcuni banditi finirono in carcere[1]. I due fratelli , Pasquale e Rolando, hanno un altro fratello, il fumettista Roberto Battestini[2]. Ne facevano parte Claudio Di Risio, Massimo Ballone, Raimondo Coletta, Italo Ceci (freddato il 20 gennaio 2012 a Pescara[3]), e altri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rapine e omicidi, storia di una banda - Cronaca - il Centro, in il Centro, 21 gennaio 2012. URL consultato il 22 febbraio 2017.
  2. ^ La banda Battestini e il fratello buono | Cammino.info, su www.cammino.info. URL consultato il 22 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 23 febbraio 2017).
  3. ^ ansa.it