Banca Intermobiliare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A.
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Borse valoriBorsa Italiana: BIM
Fondazione1981 a Torino
Sede principaleTorino
GruppoBanca Intermobiliare
FilialiMilano
Persone chiave
SettoreFinanziario
Sito web

Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni è la banca d'investimento e di private banking del gruppo bancario Banca Intermobiliare. La sua sede è a Torino e si occupa principalmente di private banking, wealth management, Servizi Fiduciari, offrendo inoltre servizi di consulenza nell'ambito del corporate finance, prevalentemente nel settore dell'M&A ovvero nella consulenza (advisory) alle imprese per le operazioni di fusione ed acquisizione.

La banca è quotata sul listino di Borsa Italiana dove è presente nell'indice FTSE Italia Small Cap.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Fondata a Torino nel 1981, Intermobiliare S.p.A. è cresciuta fino alla quotazione alla Borsa di Milano, avvenuta nel 1991, e l'evoluzione da Commissionaria a Sim polifunzionale (1993), per trasformarsi poi nel 1997 in Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni SpA.

Il 24 ottobre 2017, la partecipazione di controllo di BIM (oltre il 68%) detenuta da Veneto Banca S.p.A., in liquidazione coatta amministrativa, è stata ceduta per 28 milioni di euro a Trinity Investments Designated Activity Company, una società di investimento soggetta al diritto irlandese e gestita da Attestor Capital LLP.[1]

Sedi[modifica | modifica wikitesto]

La direzione generale è a Torino e la banca si sviluppa anche con uffici a Milano ed oltre 30 sedi in tutta Italia e quella di Bim Suisse a Lugano.

Azionariato[modifica | modifica wikitesto]

L'azionariato comunicato alla Consob è il seguente[2]

  • Trinity Investments Designated Activity Company 68,807%
  • Altri azionisti: 31,193%

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Veneto Banca, siglato l'accordo per la vendita di Banca Intermobiliare (BIM), su ilgazzettino.it, 25 ottobre 2017. URL consultato il 28 aprile 2018.
  2. ^ Le percentuali di azionariato derivano da quanto comunicato dagli azionisti, secondo quanto previsto dall'articolo 120 del TUF. Parti minori dell'azionariato possono essere indicate direttamente dalla società attraverso altre fonti:

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]