Baia di Swansea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Baia di Swansea
Swansea 3.93929W 51.61792N.jpg
Vista satellitare della baia
Stato Regno Unito Regno Unito
Regione/area/distretto Galles
Coordinate 51°34′59.88″N 3°54′00″W / 51.5833°N 3.9°W51.5833; -3.9Coordinate: 51°34′59.88″N 3°54′00″W / 51.5833°N 3.9°W51.5833; -3.9
Mappa di localizzazione: Regno Unito
Baia di Swansea
Baia di Swansea

La baia di Swansea (in inglese: Swansea Bay, in gallese: Bae Abertawe) è una baia sulla riva nord-occidentale del Canale di Bristol, tra le contee di Swansea e Neath Port Talbot. La baia è circondata, in senso orario, dalle città di Porthcawl, Port Talbot, Briton Ferry, Swansea, Mumbles e dalla penisola di Gower. Il fiume Neath, Tawe, Afan e Blackpill fluiscono nella baia. La Baia di Swansea sperimenta una delle più grandi gamme di onde del mondo con un massimo di circa 10 m.

Negli anni 2010 è stato creato uno schema per sfruttare l'energia a basse emissioni di carbonio nella baia di Swansea chiamato Swansea Bay Lagoon, che sarà il più grande del suo genere al mondo una volta completato.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La pesca delle ostriche era una delle principali industrie a Swansea, impiegando 600 persone durante il 1860. Tuttavia, a causa della pesca eccessiva, delle malattie e dell'inquinamento, l'ostrica è scomparsa quasi nel 1920. Nel 2005 è stato introdotto un piano per reintrodurre l'industria.[1]

Nel settembre 2005 la Baia è stata teatro dell'omicidio di Ben Bellamy.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]