Baba Marta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Baba Marta (in bulgaro: Баба Марта, Nonna Marzolina) è una figura mitica che porta con sé la fine del freddo inverno e l'inizio della primavera. La sua festa con lo stesso nome viene celebrata in Bulgaria il 1º marzo con lo scambio e l'uso di martenize.

Baba Marta[modifica | modifica sorgente]

Baba Marta è raffigurata come una vecchia signora che ha stati d'animo molto contrastanti. Questo è legato al tempo durante il mese di marzo, che è tradizionalmente molto variabile in Bulgaria - giorni caldi e soleggiati significano che Baba Marta è felice; quando è arrabbiata, le gelate invernali ritornano.[1] La maggior parte delle usanze collegate a Baba Marta hanno lo scopo di renderla felice e portare così più velocemente la primavera.

Tutti i bulgari festeggiano il 1º marzo una tradizione secolare e scambiano martenize in quello che viene chiamato il giorno di Baba Marta, che quest'anno è sorto con un timido sole, indicando tempo relativamente bello per il futuro. Scrupolosamente seguita il 1º marzo di ogni singolo anno, la tradizione di regalare ai vostri amici cordicelle rosse e bianche intrecciate porta loro salute e felicità durante l'anno, ed è un segno che la primavera è vicina.

Celebrata il 1º marzo, Baba Marta (Nonna Marzolina) si crede sia una donna esuberante che sembra sempre di essere riluttante ai suoi due fratelli, mentre il sole esce solo quando sorride. Come spesso accade nel folklore, ci sono diverse versioni della leggenda di Baba Marta. In una si dice che in quel giorno fa le sue pulizie di primavera, e scuote il materasso per l'ultima volta prima dell'inverno successivo: così tutte le piume che escono si riversano sulla Terra come neve - l'ultima neve dell'anno. Si pensa che la tradizione della marteniza sia stata ispirata dal primo Khan della Bulgaria, Asparuh,che inviò una stringa bianca alla moglie per dirle di essere sopravvissuto ad una battaglia.

Leggende simili[modifica | modifica sorgente]

Baba Marta è un personaggio ricorrente nella mitologia balcanica: presso i rumeni esiste la figura di Baba Dochia, il cui nome sembra derivare dal calendario bizantino poiché in data 1 marzo si celebra la santa martire Evdokia.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Questo a sua volta è riflesso nella frase martensko Vreme ("tempo marzolino"), che indica modelli meteorologici fuori stagione o insolitamente contrastanti.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]