Artificia docuit fames

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Artificia docuit fames è una locuzione latina che si traduce con «La fame insegna a ingegnarsi» oppure «la fame ha insegnato nuovi mestieri».

È una formula usata da Seneca (Ep. 15,7) nelle "Epistulae morales", lettere a Lucilio.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]