Arcandro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Arcandro
SessoMaschio

Arcandro (in greco antico: ) è un personaggio della mitologia greca, figlio[1], oppure nipote (a seconda delle fonti) di Acheo e fratello di Architele[1].

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

Insieme al fratello Architele combatté una guerra contro Lamedone e ne furono sconfitti[1].

Si trasferì dalla sua città natale Ftia ad Argo, (la città bianca), capitale dell'Argolide. Da tale luogo in seguito riuscì a prendere il comando del regno e aumentò il suo potere arrivando a regnare anche sulla Laconia. Secondo il mito lui fu il primo a chiamare Achei gli abitanti di quei luoghi.

Arcandro sposò una delle figlie di Danao, la giovane Scaia e suo fratello scelse un'altra figlia dello stesso padre, chiamata Automata.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Moderna[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca