Antiche unità di misura del circondario di Napoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Prima dell'unificazione d'Italia, nel Regno delle Due Sicilie erano in vigore sistemi di unità di misura non metrici, distinti a seconda dell'ambito territoriale. Le misure riportate di seguito si riferiscono alla zona di Napoli.

Nota: in neretto sono riportate le misure legali, in chiaro i multipli e sottomultipli da esse ricavabili.

Misure di lunghezza[modifica | modifica wikitesto]

  • In vigore prima del 1840, con decreto del 1480, ossia prima della scoperta dell'America:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 miglio (da 60 al grado) 100 catene 1845,69 m
1 catena 10 passi itinerari 18,4569 m
1 pertica 10 palmi 2,63670 m
1 canna 8 palmi 2,10936 m
1 pertica agrimensoria
o passo da terra
7 palmi 1/3 1,85448 m
1 passo itinerario 7 palmi 1,84569 m
1 palmo 12 once 0,263670 m
1 oncia 5 minuti 0,021972 m
1 minuto 0,004394 m
  • In vigore con decreto del 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 miglio (da 60 al grado) 700 canne 1851,8519 m
1 canna 10 palmi 2,645503 m
1 palmo (decimali) 0,264550 m

Misure di superficie[modifica | modifica wikitesto]

  • In vigore prima del 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 moggio 10 quarte 3364,860000 m2
1 quarta 9 none 336,486000 m2
1 nona 37,38733 m2
  • In vigore a partire dal 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 moggio legale 10 decime 699,8684 m2
1 decima 10 canne quadre 69,98684 m2
1 canna quadra 100 palmi quadri 6,998684 m2
1 palmo quadrato (decimali) 0,069987 m2

Misure di volume[modifica | modifica wikitesto]

la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 canna cuba 1000 palmi cubi 18,515 m3
1 palmo cubo 0,018515 m3

Misure di capacità per i solidi[modifica | modifica wikitesto]

  • In vigore prima del 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 tomolo 3 palmi cubi 55,3189 L
1 palmo cubo 18,4396 L
  • In vigore a partire dal 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 tomolo 2 mezzette 55,545113 L
1 mezzetta 2 quarte 27,772557 L
1 quarta 6 misure 4,628759 L

Misure di capacità per i liquidi[modifica | modifica wikitesto]

la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 botte 12 barili 523,50036 L
1 barile 60 caraffe 43,625030 L
1 caraffa d'once 23,143 0,727084 L
  • Misura per l'olio abolita nel 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 stajo di rotoli 10 1/3 16 quarti 10,081100 L
1 quarto 6 misurelle 0,630069 L
1 misurella 0,105011 L

Pesi[modifica | modifica wikitesto]

la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 cantaro 100 rotoli 89,0997 kg
1 rotolo 1000 trappesi
o 33 1/3 once
0,890997 kg
1 libbra 12 once 0,320759 kg
1 oncia 30 trappesi 0,026730 kg
1 trappeso 0,890997 g
  • Misura abolita nel 1840:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 cantaro piccolo 100 libbre
o 36 rotoli
32,0759 kg
  • Per gli orefici:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 oncia 30 trappesi 0,026730 kg
1 trappeso 20 acini 0,890997 g
1 acino 0,044550 g
  • Per i gioiellieri:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 oncia 130 carati 0,026730 kg
1 carato 4 grani 0,205615 g
1 grano 16 sedicesimi 0,051404 g
1 sedicesimo 0,03213 g
  • Per i farmacisti:
la misura d'uso denominata si può suddividere in e corrisponde a
1 oncia 10 dramme 0,026730 kg
1 dramma 3 scrupoli 2,67230 g
1 scrupolo 2 oboli 0,890997 g
1 obolo 10 acini 0,445499 g
1 acino 0,044550 g

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Tavole di ragguaglio dei pesi e delle misure già in uso nelle varie province del regno (approvate con RD 20 maggio 1877), riportate in Encicl. Ital., App. I
Metrologia Portale Metrologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di metrologia