Amatán

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Amatán
comune
Localizzazione
Stato Messico Messico
Stato federato Flag of Chiapas.svg Chiapas
Territorio
Coordinate 17°22′N 92°49′W / 17.366667°N 92.816667°W17.366667; -92.816667 (Amatán)Coordinate: 17°22′N 92°49′W / 17.366667°N 92.816667°W17.366667; -92.816667 (Amatán)
Altitudine 800 m s.l.m.
Abitanti 3 465 (2005)
Altre informazioni
Cod. postale 29700
Prefisso 200
Fuso orario UTC-6
Regione economica V: Norte
Cartografia
Mappa di localizzazione: Messico
Amatán
Amatán
Sito istituzionale

Amatán è un paese messicano dello stato del Chiapas con 3.947 abitanti ed è a capo dell'omonimo comune di Amatán, 21.275 abitanti secondo il censimento del 2010[1][2]. Le sue coordinate sono 17°22'N 92°49'W; dal 1983, in seguito alla divisione del Sistema de Planeación, è ubicata nella regione economica V: NORTE.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Amatán è situata nella parte nord-occidentale dello stato del Chiapas e fa parte della regione indigena zoque. Il suo nome deriva dalla lingua nāhuatl e significa lugar de amates o juntos a los amates, luogo dell'amatl, albero da cui veniva ricavato il tipo di carta utilizzato dalle civiltà precolombiane[3].

Tra il 1980 e il 1995 si sviluppano ad Amatán manifestazioni per la difesa dei diritti umani uniti dal movimento Comité de Defensa de la Libertad, con lo scopo di abbattere le ingiustizie e migliorare la vita della comunità amateca. Guidati dal principio di nonviolenza teorizzato da Gandhi, il caso di Amatán può essere visto come esempio di lotta non violenta che raggiunse gli obbiettivi tra le comunità messicane.[4]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

La sua festa più importante è quella del mese di agosto dedicata a San Lorenzo.[5]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Amatán, Chiapas: indicadores, Coneval - Sedesol. URL consultato il 12 aprile 2015.
  2. ^ Sedesol, Resumen municipal de Amatán, Sedesol. URL consultato il 12 aprile 2015.
  3. ^ Oscar Martinez, Amatán”, pueblo chiapaneco entre las nubes. URL consultato il 12 aprile 2015.
  4. ^ Servizio Paz y Justizia, Luchas no violentas en México: Amatán y Xi'Nich, México D.F., Servizio Paz y Justizia, 1996.
  5. ^ Estado de Chiapas - Amatán, Segob - Inafed. URL consultato il 12 aprile 2015.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]