Alberto Isidori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alberto Isidori

Alberto Isidori (Rapallo, 24 gennaio 1942) è un ingegnere italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Attivo nel campo della teoria del controllo, è professore di Controllo Automatico presso l'università Sapienza di Roma. È ben conosciuto come autore di diversi libri sul controllo automatico, tra cui spicca Nonlinear Control Systems, uno dei testi più citati nel campo del controllo non lineare.[1][2] È stato presidente dell'EUCA (European Union Control Association) dal 1995 al 1997 ed è stato presidente dell'IFAC (International Federation of Automatic Control) per il triennio 2008-2011[3].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 IEEE Control Systems Award “For pioneering contributions to nonlinear control theory.”[4]
  • 2009 Premio internazionale Galileo Galilei per la scienza (Rotary Club italiani)
  • 2009 Dottorato onorario (Honorary Doctorate) dal Royal Institute of Technology (KTH) svedese
  • 2005 IFAC Fellow (International Federation of Automatic Control)
  • 2004 Automatica Prize (International Federation of Automatic Control)
  • 2001 Bode Lecture Prize (Control Systems Society of IEEE)
  • 2000 Ktesibios Award (Mediterranean Control Association)
  • 1996 Georgio Quazza Medal (International Federation of Automatic Control)
  • 1991 Automatica Prize (International Federation of Automatic Control)
  • 1990 G.S. Axelby Outstanding Paper Award (Control Systems Society of IEEE)
  • 1987 Elected Fellow (IEEE)
  • 1981 G.S. Axelby Outstanding Paper Award (Control Systems Society of IEEE)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Isidori, A., Nonlinear Control Systems, Springer, 1995, ISBN 978-3-540-19916-8.
  2. ^ ISI Highly-Cited database [1]
  3. ^ CV [2]
  4. ^ 2012 IEEE TFA Recipients [3]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 191042550 · BNF: cb123466702 (data)