Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Aeroporto di Erevan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Aeroporto di Yerevan-Zvartnots)
Jump to navigation Jump to search
Aeroporto di Erevan
Zvartnots International Airport (logo).png
Zvartnots-international.jpg
Il terminal nel 2007
Codice IATAEVN
Codice ICAOUDYZ
Nome commercialeAeroporto internazionale di Zvartnots
Descrizione
TipoCivile
GestoreArmenia International Airports CJSC (Corporation America)
StatoArmenia Armenia
CittàErevan
PosizioneVicino a Parakar, 10 km a ovest della capitale Erevan, in direzione di Vagharshapat
Altitudine AMSL865 m
Coordinate40°08′50.19″N 44°23′45.17″E / 40.147275°N 44.395881°E40.147275; 44.395881Coordinate: 40°08′50.19″N 44°23′45.17″E / 40.147275°N 44.395881°E40.147275; 44.395881
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Armenia
UDYZ
UDYZ
Sito web
Piste
Orientamento (QFU)LunghezzaSuperficie
09/273.849
Statistiche
Passeggeri in transito1,612,016 (2010)

L'Aeroporto di Erevan (IATA: EVNICAO: UDYZ) (in armeno Զվարթնոց Միջազգային Օդանավակայան, traslitterato "Zvart’nots’ mijazgayin odanavakayan"), noto con il nome commerciale di Aeroporto Internazionale Zvartnots, è il principale scalo dell'Armenia.[1]

Si trova alla periferia del comune di Parakar, a 10 km a ovest di Yerevan, sulla strada verso Vagharshapat. Il nome fa riferimento al vicino sito di Zvartnots, dichiarato dall'UNESCO Patrimonio dell'umanità.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Vista del terminal principale
Vista dalle piste

L'aeroporto, inaugurato nel 1961,[2] fu ristrutturato nel 1970 su progetto di M. Khachikyan, A. Tarkhanyan, S. Qalashyan, L. Cherkezyan and M. Baghdasaryan, che ne riqualificarono il primo terminal. La struttura aeroportuale fu rinnovata anche negli anni 1980 con l'apertura di un nuovo terminal, così di rispondere alle sempre più crescenti esigenze di traffico domestico all'interno dell'Unione Sovietica.

Una volta conseguita l'indipendenza armena dall'Unione Sovietica negli anni 1990, la crescita del volume di spedizioni merci portò alla costruzione di un nuovo terminal merci nel 1998 in grado di movimentale circa 100.000 tonnellate di merci annue.[3] Nel 2001 è stato stipulato un accordo di concessione trentennale per la gestione delle operazioni in aeroporto con l'Armenia International Airports CJSC, di proprietà della società argentina Corporación America, a sua volta proprietà dell'imprenditore argentino armeno Eduardo Eurnekian. Nell'ambito di tale accordo, l'Armenia International Airports CJSC ha rinnovato la pista, le principali vie di rullaggio e la rampa. Nel 2006 sono stati aperti un nuovo padiglione per gli arrivi, seguito da un nuovo terminal partenze e da un parcheggio con una capacità di un migliaio veicoli. Il 30 gennaio 2013, l'aeroporto di Zvartnots è stato nominato «Best Airport In The CIS» durante gli EMAA (Emerging Markets Airports Award) tenutisi a Dubai, negli Emirati Arabi Uniti.[4]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'aeroporto è in grado di accettare un ampio parco velivoli, Antonov An-225, Boeing 747-400 e Airbus A380 inclusi.[5][6] La pista 09 è dotata di un ILS CAT II, che consente agli aeromobili operazioni a soffitto basso (30 metri) e ampia visibilità (350 metri).

L'aeroporto internazionale di Zvartnots ha recentemente implementato un nuovo sistema di visualizzazione di informazioni sui voli (FIDS), nonché un nuovo sistema automatizzato di identificazione biometrica per il check-in dei bagagli e il controllo dei passeggeri, oltre che l'installazione di ben centocinquanta telecamere di sorveglianza nei vari spazi di pertinenza aeroportuale. L'accesso all'area di imbarco è altamente protetto, tramite tre passaggi, un pre-controllo (impronte digitali e carta d'imbarco), un controllo passaporti e il controllo a raggi X.

Compagnie aeree e destinazioni[modifica | modifica wikitesto]

Compagnie Aeree Destinazioni
Aegean Airlines Atene

Stagionale: Heraklion, Rodi, Salonicco

Aeroflot Mosca-Sheremetyevo
Air Arabia Sharjah
Air Cairo Sharm El Sheikh

Stagionale: Hurgada

Air France Parigi-Charles de Gaulle
Air Malta Stagionale charter: Malta
AMC Airlines Stagionale: Hurghada,[7] Sharm El Sheikh
Arkia Tel Aviv-Ben Gurion
Armenia Aircompany Baghdad, Beirut, Erbil, Lione, Mineralnye Vody, Tel Aviv–Ben Gurion, Voronezh

Stagionale: Araxos, Heraklion, Kos, Larnaca, Nizza, Rodi, Sulaimaniyah, Salonicco, Tivat, Varna, Venezia[8]

Atlantis European Airways Stagionale charter: Antalya, Istanbul–Atatürk, Tehran–Imam Khomeini
AtlasGlobal Istanbul–Atatürk
Austrian Airlines Vienna
Belavia Minsk
Brussels Airlines Bruxelles[9]
Bulgaria Air Stagionale charter: Burgas, Varna
Bulgarian Air Charter Stagionale charter: Burgas
Cham Wings Damasco
Czech Airlines Praga[10]
EgyptAir Stagionale charter: Sharm El Sheikh[11]
Enter Air Stagionale charter: Vienna, Tbilisi
flydubai Dubai
FlyEgypt Stagionale charter: Hurgada
Georgian Airways Stagionale charter: Tbilisi
Germania Berlino Tegel
Karun Airlines Stagionale: Ahvaz, Isfahan
Kish Air Stagionale: Shiraz, Tehran–Imam Khomeini
Korean Air Stagionale charter: Seoul
LOT Polish Airlines Varsavia-Chopin[12]
Mahan Air Tehran–Imam Khomeini
Middle East Airlines Beirut
Nordwind Airlines Kineralnye Vody, Mosca-Sheremetyevo, Sochi[13]
Qatar Airways Doha
Red Wings Airlines Mosca-Domodedovo[14]
S7 Airlines Mosca-Domodedovo, Novosibirsk
SCAT Airlines Aktau, Astana
Taban Air Stagionale charter: Isfahan, Mashhad, Sari, Shiraz, Tabri
TAROM Bucarest[15]
Turkmenistan Airlines Ashgabat, Francoforte sul Meno[16]
Ukraine International Airlines Kiev–Boryspil
Ural Airlines Krasnodar, Mosca–Domodedovo, Rostov-on-Don–Platov, San Pietroburgo, Samara, Sochi, Yekaterinburg
Utair Mosca–Vnukovo
Stagionale: Surgut[17][18]

Dati di traffico[modifica | modifica wikitesto]

Anno 2005[19] 2006[20] 2007[20] 2008[21] 2009[22] 2010[22] 2011[23] 2012[24] 2013[25] 2014[25] 2015[26] 2016[27] 2017
Traffico totale passeggeri 1,111,400 1,125,698 1,387,002 1,480,000 1,447,397 1,612,016 1,600,891 1,691,815 1,691,710 2,045,058 1,879,667 2,105,540 2,448,250
Passeggeri in partenza 546,000 562,825 698,614 751,310 729,835 816,866 807,953 845,700 830,000 1,019,765 944,373 1,048,153 1,218,340
Passeggeri in arrivo 547,400 562,873 688,388 628,690 717,562 795,150 792,944 846,115 861,710 1,025,293 935,294 1,057,387 1,229,910
Merci totali (tonnellate) 9,119 9,276 10,004 10,774 8,400 8,800 10,014 12,251 10,361 10,345 10,123 18,269 22,324
Merci esportate (tonnellate) 3,701 4,080 3,515 4,000 3,100 3,300 4,741 6,687 6,109 6,450 6,607 13,784 16,983
Merci importate (tonnellate) 5,418 5,196 6,489 6,700 5,200 5,500 5,273 5,564 4,252 3,895 3,516 4,485 5,341
Movimenti velivoli (partenze e arrivi) 6,897 6,746 7,953 8,624 8,699 9,783 9,858 10,392 8,721 10,409 9,012 9,266 10,621

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ EAD Basic - Error Page, su ead.eurocontrol.int. URL consultato il 7 giugno 2015.
  2. ^ About us - Zvartnots, su zvartnots.aero. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  3. ^ administrator, Airports, su aviation.am. URL consultato il 7 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 27 giugno 2015).
  4. ^ Armenia’s Zvartnots named best airport in CIS, in PanARMENIAN.Net. URL consultato il 7 giugno 2015.
  5. ^ Armats.am – Aerodrome ground Movement and Aircraft Parking Chart (PDF), su Armats.com. URL consultato il 6 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 4 aprile 2016).
  6. ^ Airport website – Handles any type of modern commercial aircraft Archiviato il 10 maggio 2008 in Internet Archive.
  7. ^ Studio One, Ուղիղ չվերթներ Եգիպտոսից Երևան. URL consultato il 29 settembre 2017.
  8. ^ Ամռանն ընդառաջ մի շարք ուղղություններով ոչ կանոնավոր չվերթներ կիրականացվեն, su gdca.am.
  9. ^ Brussels Airlines sets sail for Armenia in 2017, su panarmenian.net.
  10. ^ Czech Airlines launches Prague-Yerevan-Prague regular flights, su armenpress.am.
  11. ^ EGYPTAIR plans Armenia charters in S18, routesonline.com, 23 febbraio 2018. URL consultato il 23 febbraio 2018.
  12. ^ LOT Polish Airlines Restores 4 Cancelled Routes from Jan 2016 :: Routesonline, Airlineroute.net. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  13. ^ Yerevan Armenia | airport | arrivals, Zvartnots.am. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  14. ^ Jim Liu, Red Wings plans Armenia launch from March 2018, in Routesonline, 2 marzo 2018. URL consultato il 2 marzo 2018.
  15. ^ Tarom files preliminary new routes info in 2018, routesonline.com. URL consultato il 23 maggio 2018.
  16. ^ Jim Liu, Turkmenistan Airlines adds Yerevan – Frankfurt from late-Dec 2017, in Routesonline, 29 dicembre 2017. URL consultato il 29 dicembre 2017.
  17. ^ Jim Liu, UTair adds seasonal Surgut routes from June 2018, in Routesonline, 24 aprile 2018. URL consultato il 24 aprile 2018.
  18. ^ Базовый перевозчик Внуково авиакомпания "ЮТэйр" анонсирует планы на весенне-летний сезон, Corp.vnukovo.ru. URL consultato il 25 febbraio 2017.
  19. ^ General Department of Civil Aviation of Armenia – 2005–2006 Statistics Archiviato il 31 maggio 2011 in Internet Archive.
  20. ^ a b General Department of Civil Aviation of Armenia – 2006–2007 Statistics Archiviato il 31 maggio 2011 in Internet Archive.
  21. ^ 2008 Statistics for Zvartnots airport[collegamento interrotto] Dead link
  22. ^ a b Overall passenger transportation via Zvartnots airport reached 1.6mln in 2010, in PanARMENIAN.Net. URL consultato il 7 giugno 2015.
  23. ^ Zvartnots Airport serviced over 1,6 million passengers in 2011, in PanARMENIAN.Net. URL consultato il 7 giugno 2015.
  24. ^ Zvartnots Airport posts passenger traffic of 1,7 mln in 2012, in PanARMENIAN.Net. URL consultato il 7 giugno 2015.
  25. ^ a b administrator, Statistics 2013-2014, su aviation.am. URL consultato il 7 giugno 2015 (archiviato dall'url originale il 2 aprile 2015).
  26. ^ General Department of Civil Aviation of Armenia – 2014–2015 Statistics Archiviato il 26 gennaio 2016 in Internet Archive.
  27. ^ Վիճակագրություն, Aviation.am. URL consultato il 25 febbraio 2017 (archiviato dall'url originale il 26 gennaio 2016).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]