Aero A-11

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aero A-11
Aero A-11.jpg
Descrizione
Tipo bombardiere leggero
aereo da ricognizione
Equipaggio 2
Progettista Antonín Husník
Costruttore Cecoslovacchia Aero Letňany
Data primo volo 1925
Utilizzatore principale Cecoslovacchia ČVL
Altri utilizzatori Finlandia Suomen ilmavoimat
Esemplari 262
Dimensioni e pesi
Lunghezza 8,00 m
Apertura alare 12,80 m
Altezza 3,10 m
Superficie alare 36,50
Carico alare 36,5 kg/m²
Peso a vuoto 974 kg
Peso carico 1 481 kg
Propulsione
Motore un Walter W-IV
Potenza 240 CV (177 kW)
Prestazioni
Velocità max 215 km/h
Velocità di crociera 190 km/h
Velocità di salita a 5 000 m (16 404 ft) in 21 min 50 s
Autonomia 750 km
Tangenza 7 200 m (23 622 ft)
Armamento
Mitragliatrici 1 vz. 9 calibro 7,7 mm
2 vz. 15 calibro 7,7 mm
Bombe 500 kg

i dati sono estratti dal sito Valka.cz[1]

voci di aerei militari presenti su Wikipedia

L'Aero A-11 fu un aereo da ricognizione e bombardiere leggero monomotore, biplano biposto, sviluppato dall'azienda aeronautica cecoslovacca Aero Letňany nei primi anni venti del XX secolo.

Impiego operativo[modifica | modifica wikitesto]

Finlandia[modifica | modifica wikitesto]

Gli A.11HS entrarono in servizio con i reparti di prima linea nel 1927, rimanendovi fino al 1929 quando iniziarono ad essere rimpiazzati dai più recenti Aero A-32. Tuttavia rimasero operativi nel ruolo di aereo da addestramento fino al 1939.

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

A.11
versione principale, bombardiere leggero/ricognitore biposto, equipaggiata con motore 6 cilindri in linea Walter W-IV da 240 CV (177 kW), realizzata in 107 esemplari.
A.11HS
designazione del modello da esportazione per la Finlandia, come A.11 ma equipaggiata con un motore V8 Hispano-Suiza 8Fd da 300 CV (221 kW), realizzata in 8 esemplari.
A.11N
versione bombardiere notturno.
Ab.11
versione bombardiere leggero equipaggiata con motore Breitfeld & Danek Perun II realizzata in 84 esemplari.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Cecoslovacchia Cecoslovacchia
Finlandia Finlandia

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Valka.cz.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (CS) Jiří Fidler, Václav Sluka, Encyklopedie branné moci Republiky československé 1920-38, Praha, Libri, 2006, ISBN 80-7277-256-2.
  • (CS) Václav Němeček, Jednomotorová dopravní letadla. 1. vyd. (Atlas letadel; sv. 8.), Praha, Nakladatelství dopravy a spojů, 1990, ISBN 80-7030-106-6.
  • (EN) Michael John H. Taylor, Jane's encyclopedia of aviation, 2nd Edition, Londra, Studio Editions, 1989, ISBN 0-51710-316-8.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]