Adriaen de Bie

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ritratto di Adriaen de Bie compiuto da Lucas Vorsterman per l'Het Gulden Cabinet.

Adriaen de Bie (Lier, 1593Lier, giugno 1668) è stato un pittore e incisore fiammingo del periodo barocco, padre del poeta Cornelis de Bie.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Secondo Houbraken apprese i rudimenti della tecnica pittorica da Wouter Abts, artista di Lier. A 18 anni partì per Parigi, dove studiò per due anni con Rudolf Schoof, pittore di corte di Luigi XIII; da lì partì verso Roma, dove rimase per sei anni. Visitò le maggiori città d'Italia per i tre anni successivi, dipingendo nature morte con gemme preziose e vasellame d'oro e d'argento. Nel 1623 tornò a Brabant, dove dipinse ritratti e decorazioni per la locale chiesa di San Gummarus.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN95870535 · ISNI (EN0000 0000 8283 7293 · LCCN (ENno2015126094 · GND (DE141795085 · ULAN (EN500030632