Acrostolio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'acrostolio (dal greco akrostólion, sponda alta) è un termine nautico che indica un prolungamento della ruota di prora sulle navi greche, in genere era ornato e/o scolpito per ornarlo.

In età ellenistico-romana l'acrostolio prese la forma di un'ampia spirale verso l'alto e volta verso l'indietro. Si incominciò a portare il nome o i contrassegni della nave o simboli augurali proprio sull'acrostolio. Successivamente questa usanza è stata ripresa dalle varie figure di polene e più tardi dalle bandiere di bompresso.

In numismatica l'acrostolio è un elemento raffigurato in molte monete antiche (principalmente per quelle di città marinare antiche, per onorare vittorie navali).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]