Accordi di pace di Parigi (1991)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Accordi di pace di Parigi del 1991
Tipotrattato di pace
ContestoGuerra fredda
Firma23 ottobre 1991
LuogoParigi
PartiAustralia Australia
Brunei Brunei
Cambogia Cambogia
Canada Canada
Cina Repubblica Popolare Cinese
Francia Francia
India India
Indonesia Indonesia
Giappone Giappone
Laos Laos
Malaysia Malaysia
Filippine Filippine
Singapore Singapore
Unione Sovietica Unione sovietica
Thailandia Thailandia
Regno Unito Regno Unito
Stati Uniti Stati Uniti
Vietnam Vietnam
Jugoslavia Jugoslavia
FirmatariJean-Bernard Merimee (Rappresentante permanente della Francia presso le Nazioni Unite)
Nugroho Wisnumurti Rappresentante permanente dell'Indonesia presso le Nazioni Unite
voci di trattati presenti su Wikipedia

Gli accordi di pace di Parigi del 1991 (in khmer: សន្ធិសញ្ញាសន្តិភាពទីក្រុងប៉ារីស), il cui nome completo è Agreements on a Comprehensive Political Settlement of the Cambodia Conflict, furono firmati il 23 ottobre 1991, e segnarono la fine ufficiale della guerra cambogiano-vietnamita. L'accordo portò alla prima missione di pace dopo la Guerra fredda e la prima vera situazione in cui l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) si insediò come governo di uno stato (Autorità di Transizione delle Nazioni Unite in Cambogia). L'accordo fu firmato da 19 paesi.[1]

In Cambogia il 23 ottobre è un giorno festivo di commemorazione dell'anniversario degli accordi di Parigi del 1991. La festività fu annunciata dal governo alla fine del 2012.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ UNHCR, Cambodia - 20 years on from the Paris Peace Agreements, http://www.ohchr.org/EN/NewsEvents/Pages/Cambodia-20yearsonfromtheParisPeace.aspx

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]