The Protector (serie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
The Protector
Paese Stati Uniti d'America
Anno 2011
Formato serie TV
Genere police procedural, drammatico
Stagioni 1
Episodi 13
Durata 45 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio stereo
Crediti
Ideatore Michael Nankin, Jeffrey Bell
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Casa di produzione ABC Studios, Wass-Stein Productions
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 12 giugno 2011
Al 19 settembre 2011
Rete televisiva Lifetime
Prima TV in italiano (pay TV)
Dal 24 agosto 2012
Al 26 ottobre 2012
Rete televisiva Fox Crime

The Protector è una serie televisiva statunitense prodotta nel 2011.

Creata da Michael Nankin e Jeffrey Bell, la serie è un police procedural che vede protagonista Ally Walker nei panni di Gloria Sheppard, una donna che cerca di conciliare il suo ruolo di madre single col suo lavoro di detective presso il Los Angeles Police Department.

Lo show è stato trasmesso in prima visione da Lifetime dal 12 giugno 2011; in Italia è stato trasmesso da Fox Crime a partire dal 24 agosto 2012.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Los Angeles. Gloria Sheppard è una detective della squadra omicidi del LAPD. Ha divorziato di recente, ed è ora una madre single costretta a dividersi tra il suo lavoro e i suoi due figli, Leo e Nick. Davey, il fratello di Gloria, la ospita a casa sua, e l'aiuta in questa complicata situazione. Al dipartimento, Gloria lavora in coppia con la partner Michelle Dulcett e coi colleghi Buerge e Van Stone, ed è supervisionata dal suo superiore, il tenente Felix Valdez.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 13 2011 2012

Personaggi e interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 Geena Davis fu protagonista e co-produttrice esecutiva dell'episodio pilota rifiutato dalla CBS

Originariamente conosciuta col titolo di Exit 19, la serie venne inizialmente sviluppata da Jeffrey Bell alla fine del 2007, partendo da una sceneggiatura scritta da Michael Nankin.[senza fonte] All'inizio del 2008 la CBS ordinò la produzione di un episodio pilota per Exit 19.[2] Bell scrisse il pilota, mentre Nankin entrò nel progetto come regista, con Bell, Nina Wass e Gene Stein nel ruolo di produttori esecutivi. L'episodio venne co-prodotto da ABC Studios, CBS Television Studios e Wass-Stein Productions. Venne descritto come: «un'eccentrica detective della omicidi nelle strade di Manhattan, madre di due bambini nei sobborghi di Long Island».[2] Geena Davis fu la prima attrice ad entrare nel cast, nel ruolo della protagonista Gloria, entrando anche nella produzione come co-produttrice esecutiva.[2] Successivamente entrò nel cast anche Matthew Lillard nel ruolo del fratello minore di Gloria.[3] Rosie Perez, Ramon Rodriguez e Amy Farrington furono gli ultimi ad aggiungersi al cast, con la Perez nel ruolo di Lorna, la partner di Gloria al New York City Police Department, Rodriguez in quello di: «un intelligente poliziotto che lavora a fianco di Gloria e Lorna», e la Farrington in quello della vicina di casa di Gloria.[4] Il 10 maggio 2008 la CBS decise però di non accettare l'episodio pilota.[5]

Nel luglio del 2009, Lifetime annunciò di aver ripreso in mano il pilota.[6] A giugno 2010 l'emittente ordinò un nuovo episodio pilota.[7] Il cast del nuovo pilota venne annunciato nel novembre successivo, con Ally Walker come prima scelta per il ruolo della protagonista. La Walker interpreta ora una detective della omicidi del Los Angeles Police Department, sempre alle prese con la difficile conciliazione tra lavoro e vita privata.[8] Più avanti si aggiunsero Tisha Campbell-Martin e Chris Payne Gilbert, con la Campbell-Martin nei panni di Michelle, la vivace partner di Gloria, e Payne Gilbert in quelli di Davey, il fratello alcolizzato di Gloria, con cui divide la casa.[9] L'ultimo ad unirsi al cast fu Miguel Ferrer, scelto per interpretare Felix Valdez, il capo di Gloria.[10]

Dopo la visione del pilota, il 7 febbraio 2011 Lifetime diede il via libera alla realizzazione di una stagione completa, composta da 13 episodi.[11] La serie è una co-produzione tra ABC Studios e Wass-Stein Productions. Il 3 maggio 2011, durante gli upfront relativi alla stagione televisiva 2011-2012, Lifetime annunciò il cambio di titolo dello show da Exit 19 a The Protector, ed il suo debutto nell'estate del 2011.[12] L'8 settembre 2011 Lifetime decise di non rinnovare la serie per una seconda stagione.[13]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Pubblico[modifica | modifica wikitesto]

La première di The Protector del 12 giugno 2011 ha ottenuto negli Stati Uniti un ascolto di circa 1 900 000 telespettatori.[14] Nei successivi episodi l'ascolto si è assestato intorno al 1 370 000 spettatori.[15] Nell'agosto successivo, un cambio di palinsesto ha portato la serie a perdere ulteriormente pubblico, che è diminuito a circa 849 000 spettatori.[15] Un ulteriore cambio di palinsesto, che ha tolto la serie dalla prima serata, ha fatto scivolare gli ascolti al livello di circa 600 000 spettatori, decretandone la cancellazione.[15]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

The Protector ha ricevuto critiche contrastanti. Il sito web Metacritic le ha assegnato un punteggio di 53/100.[16] Il Daily News ha commentato: «anche se un prodotto simile come Army Wives tende a volte ad assomigliare ad una soap opera, esso inizia con una premessa che lo contraddistingue dalle altre serie. The Protector non ha questo vantaggio».[17] Il The New York Times ha scritto a proposito della protagonista: «Ally Walker è un'attrice accattivante con una forte presenza, ma almeno nell'episodio pilota, il suo personaggio non è ancora ben scritto e ben formato come altri ruoli femminili simili visti in televisione».[18] The Pittsburgh Post-Gazette ha invece lodato la serie, scrivendo: «la trama è abbastanza di routine, ma il tono – trasmesso attraverso musica allegra e dialoghi scattanti – è molto forte, e rende questa serie un buon diversivo estivo».[19]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ In arrivo The Protector in thrillermagazine.it, 3 agosto 2012. URL consultato il 3 agosto 2012.
  2. ^ a b c (EN) Development Update: Tuesday, March 18 – Exit 19 (CBS, New!) in thefutoncritic.com, 18 marzo 2008. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  3. ^ (EN) Development Update: Friday, April 4 – Exit 19 (CBS) in thefutoncritic.com, 4 aprile 2008. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  4. ^ (EN) Development Update: Monday, April 7 – Exit 19 (CBS) in thefutoncritic.com, 7 aprile 2008. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  5. ^ (EN) Nikki Finke, Primetime Pilot Panic: CBS Rejects Geena in deadline.com, 10 maggio 2008. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  6. ^ (EN) Development Update: Thursday, July 23 – Exit 19 (CBS) in thefutoncritic.com, 23 luglio 2009. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  7. ^ (EN) Lifetime Television Orders Three Drama Pilots for 2011 in thefutoncritic.com, 23 giugno 2010. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  8. ^ (EN) Nellie Andreeva, Ally Walker To Star In Lifetime Pilot ‘Exit 19′ in deadline.com, 1º novembre 2010. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  9. ^ (EN) Nellie Andreeva, Two Join Ally Walker On Lifetime’s ‘Exit 19′ in deadline.com, 10 novembre 2010. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  10. ^ (EN) Nellie Andreeva, Castings Round Up: Trio Join Cable Pilots in deadline.com, 22 novembre 2010. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  11. ^ (EN) Nellie Andreeva, Lifetime Greenlights 2 New Scripted Series in deadline.com, 7 febbraio 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  12. ^ (EN) Robert Seidman, Lifetime Announces 2011-12 Programming Slate Including New Dramas 'The Protector' and 'Against the Wall' in tvbythenumbers.zap2it.com, 3 maggio 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  13. ^ (EN) Lesley Goldberg, Lifetime Cancels 'The Protector' in hollywoodreporter.com, 8 settembre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  14. ^ (EN) Bill Gorman, Sunday Cable Ratings: 'Game of Thrones', 'Real Housewives,' 'Kardashians,' 'In Plain Sight,' 'Army Wives' & More in tvbythenumbers.zap2it.com, 14 giugno 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  15. ^ a b c (EN) The Protector: Lifetime Cancels Ally Walker TV Series; No Season Two in tvseriesfinale.com, 9 settembre 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  16. ^ (EN) The Protector: Season 1 – Metascore, metacritic.com. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  17. ^ (EN) David Hinckley, 'The Protector' review: New Lifetime series handcuffed by stale lady-cop cliches in nydailynews.com, 11 giugno 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  18. ^ (EN) Alessandra Stanley, It’s a Crime That Men Are So Lazy in tv.nytimes.com, 10 giugno 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.
  19. ^ (EN) Rob Owen, Ally Walker shows breezier side in 'The Protector' in post-gazette.com, 9 giugno 2011. URL consultato il 28 dicembre 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione