Sole che ride

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il simbolo del Sole che ride nasce nel 1975 in Danimarca su ispirazione di un ampio gruppo di attivisti, ad opera di Anne Lund e Søren Lisberg e viene presto adottato dal movimento anti-nucleare in molti paesi in tutto il mondo[1]. Il simbolo, in origine, è costituito da un sole rosso sorridente, su sfondo giallo, contornato dallo slogan "Nucleare? No, grazie!" (in inglese "Nuclear Power? No Thanks"). Nel 1977 il simbolo diventa un marchio registrato[1].

In Italia[modifica | modifica sorgente]

Attualmente in Italia il Sole che ride è anche il simbolo della Federazione dei Verdi, il partito italiano nato dai movimenti ambientalisti, membro della Federazione dei Partiti Verdi Europei

Il primo utilizzo in politica in Italia del simbolo, donato al neomovimento ambientalista da Marco Pannella (leader di Radicali Italiani)[senza fonte], avviene nel 1985, quando in 8 regioni italiane vengono presentate le prime Liste Verdi alle elezioni regionali.

Nel 2004 nel simbolo viene inserita la mezzaluna inferiore, che reca tutt'oggi la bandiera della pace, in seguito all'intervento militare italiano in Iraq.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) The Smiling Sun, smilingsun.org. URL consultato il 18-05-2011.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]