Quadrantidi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Quadrantidi sono un importante sciame meteorico visibile nel mese di gennaio. La loro sigla internazionale è QUA.

Le meteore s'irradiano da un'area vicina alla costellazione di Boote; il loro nome deriva da quello del Quadrante Murale, un'obsoleta costellazione che oggi fa parte di Boote.

Il corpo progenitore delle Quadrantidi è stato recentemente identificato in modo provvisorio come l'asteroide 196256 (2003 EH1),[1] che a sua volta potrebbe essere la cometa C/1490 Y1, osservata dagli astronomi cinesi, giapponesi e coreani 500 anni fa.

La data migliore per osservare le Quadrantidi è il 3 gennaio, anche se possono essere avvistate dal 1º al 5 di gennaio. Il radiante sorge dopo la mezzanotte locale.

Lo Zenithal Hourly Rate (ZHR) di questo sciame è circa 120: la durata del massimo, circa 6 ore, fa sì che per una data località il massimo si possa vedere solo ogni 4 anni poiché l'anno dura circa 365,25 giorni e lo 0,25 di un giorno corrisponde a 6 ore: a questo bisogna aggiungere lo sfasamento nella longitudine solare dovuto al giorno in più dell'anno bisestile che fa sì che il massimo capiti in alcuni anni il 3 gennaio, in altri il 4 gennaio.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Peter Jenniskens, 2003 EH1 is the Quadrantid shower parent comet, San Jose Astronomical Association, 8 dic 2003. URL consultato il 6 apr 2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare