Pettine

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi pettine (disambigua).

Il pettine è uno strumento per sversare i capelli, direzionarli, ordinarli e toglierne i nodi.

È costituito da una base dalla quale partono sottili elementi perpendicolari detti denti. I denti sono distanziati l'uno dall'altro e non sono in numero predeterminato: a seconda della distanza, del numero e dello spessore dei denti, il pettine può essere più o meno adatto a determinate tipologie di capello e a determinate tipologie di capigliature.

Il pettine può essere costruito in materie differenti: tipicamente, i pettini sono in osso, in metallo, in plastica, ma possono essere anche in madreperla, o in legno o in altri materiali.

Il pettine può avere o meno una coda per l'impugnatura; nel caso in cui essa manchi, solitamente la base ha un'ampiezza maggiore per consentirne la presa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Già nella preistoria venivano usati strumenti a mo' di pettine: sono stati ritrovati pettini in osso e pettini in avorio all'interno di tombe/ossari databili all'antica età del bronzo.

Igiene[modifica | modifica sorgente]

Per rimuovere le infezioni della cute causate da parassiti, è possibile usare un pettine fitto, con pochissimo spazio fra i denti, in modo che, al passaggio tra i capelli, esso possa raccogliere gli animali, le larve e le uova. Al contempo, però, condividere un pettine può essere totalmente negativo sul versante dell'igiene, perché può causare il passaggio di parassiti. Un utilizzatore può lasciare su un pettine le uova dei parassiti, o addirittura i parassiti stessi, e chi ne condivide l'uso può inconsapevolmente esserne attaccato.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Moda Portale Moda: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Moda