Ni no Kuni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il videogioco del 1991, vedi Another World (videogioco).
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ni no Kuni
Ni no Kuni - Trailer.png
Il protagonista Oliver
Sviluppo Level-5, Studio Ghibli
Pubblicazione GiapponeLevel-5,
Stati UnitiNamco Bandai,
EuropaNamco Bandai
AustralasiaNamco Bandai
Data di pubblicazione Nintendo DS:
Giappone 9 dicembre 2010
PlayStation 3:
Giappone 17 novembre 2011[1]
Flags of Canada and the United States.svg 22 gennaio 2013[2]
Flag of Europe.svg 1º febbraio 2013[3]
Australasia 31 gennaio 2013[4]
Italia 31 gennaio 2013[4]
Genere Videogioco di ruolo
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Nintendo DS, PlayStation 3
Distribuzione digitale PlayStation Network
Supporto Blu-ray Disc (PS3)
Fascia di età CERO: A
ESRB: E10+
PEGI: 12
USK: 12
Periferiche di input Sixaxis o DualShock 3

Ni no Kuni (二ノ国? letteralmente "Seconda nazione") è un videogioco di genere RPG sviluppato da Level-5 e Studio Ghibli, uscito in Giappone il 9 dicembre 2010 su Nintendo DS e il 17 novembre 2011 su PlayStation 3, mentre in occidente è uscito il 31 gennaio 2013 solo su PlayStation 3.[4] La versione per DS è intitolata Ni no Kuni - Shikkoku no madōshi (二ノ国 漆黒の魔導士? letteralmente "Il paese del due - Il mago nero corvino"), quella per PlayStation 3 Ni no Kuni: Shiroki seihai no jyoō (二ノ国 白き聖灰の女王? letteralmente "Il paese del due - La regina della cenere bianca sacra", titolo modificato per il mercato italiano in: "Ni no Kuni: La minaccia della Strega Cinerea"). Level-5 Si è occupata della distribuzione in occidente del gioco tramite Namco Bandai con doppiaggio sia in inglese che in giapponese.[5][6] Per problemi di traduzione del libro cartaceo necessario per il gioco, attualmente non è in programma la trasposizione della versione DS.[7]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il tredicenne Oliver perde la madre, la quale gli lascia una bambola. Questa, che è in realtà una fata maschio di nome Lucciconio (Drippy nella versione anglofona, Shizuku in quella nipponica), prende improvvisamente vita grazie alle sue lacrime e gli offre la possibilità di resuscitare il genitore, a patto che affronti un viaggio in un mondo parallelo, Ni no Kuni, abitato da "alter ego" di persone (e animali) del nostro mondo.[8] Per arrivarci Oliver utilizzerà un libro magico, l'Abbecedabra (Magic Master in Giapponese).[9][10] All'interno di tale mondo, Oliver dovrebbe essere in grado di trovare sua madre. Sfruttando i poteri magici che Oliver scopre di possedere, i due si avventurano all'interno di Ni no Kuni dove faranno amicizia con versioni alternative di persone (e animali) che conosce nella vita reale.[11]

Gameplay[modifica | modifica wikitesto]

Il giocatore combatte nel ruolo di Oliver sfruttando il grimorio donatogli da Lucciconio. Esso contiene numerosi incantesimi disegnabili con lo stilo. Durante i combattimenti, il giocatore può spostare, sullo lo schermo inferiore, i propri personaggi ovunque sul campo di battaglia, con finalità tattiche. Ad esempio, un personaggio immune a determinati attacchi può essere posizionato davanti ai compagni, fungendo da scudo. La scatola del gioco include anche un vero libro che rappresenta quello magico utilizzato dal protagonista, il quale è necessario per l'avanzamento nell'avventura. Al suo interno si trova un bestiario e altre informazioni a cui il gioco fa riferimento.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto, noto anche come Ni no kuni - The Another World, era stato annunciato per la prima volta sulla rivista giapponese Famitsu nel settembre 2008 come gioco per Nintendo DS[12], destando inoltre interesse per la partecipazione dello Studio Ghibli come responsabile degli artwork e animazioni[13]. Il presidente e CEO di Level-5 Akihiro Hino e il produttore dello Studio Ghibli Toshio Suzuki rivelarono durante un'intervista con la stessa rivista che lo sviluppo dell'animazione del gioco era iniziato nel luglio 2008.[14] Nel luglio 2010 la rivista Famitsu pubblica la notizia che il gioco sarà disponibile anche per Playstation 3[12], con un'uscita prevista per il tardo 2011.[15]

Inizialmente il gioco era stato formalmente sottotitolato the Another World, ma il 24 giugno 2010 Level-5 annunciò che tale titolo è stato sostituito da due sottotitoli diversi, uno per la versione DS, l'altro per quella PS3. Quello per DS è stato rinominato Ni no Kuni: Shikkoku no Madōshi, mentre quello PS3 è Ni No Kuni: La minaccia della Strega Cinerea.[16] Level-5 ha anche aggiunto che le due versioni sono state sviluppate separatamente da zero, e come tali mostreranno differenze per quanto riguarda dati, artwork, grafica, specifiche tecniche e sviluppo della storia: insomma manterranno solo la stessa "linea narrativa".[17][18] La versione PlayStation 3 permetterà di replicare la grafica e le visuali tipiche dello stile dello Studio Ghibli.[19][20]

Musica[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del gioco è stata composta da Joe Hisaishi, noto per aver ideato molte musiche per vari anime dello Studio Ghibli. Tutta la colonna sonora all'interno del gioco è stata eseguita dalla Tokyo Philharmonic Orchestra. Il tema finale, Kokoro no Kakera ~ Fragments of Hearts, è stato cantato da Mai.[21] Perché la musica orchestrata fosse prodotta con buona qualità dalle casse del Nintendo DS, il gioco è stato installato in cartucce da 4 gigabyte. Il 9 febbraio 2012 è uscito in Giappone un album dal titolo Ni no Kuni: Shikkoku no Madoushi Original Soundtrack.[22] RPGFan ha scritto una recensione positiva della colonna sonora, paragonandola in maniera favorevole al lavoro di Koichi Sugiyama per la serie Dragon Quest.[23] Sqareenixmusic.com ha attribuito ad essa il punteggio pieno, definendo il lavoro di Hisaishi "il suo lavoro migliore da La città incantata."[24]

Edizioni Speciali[modifica | modifica wikitesto]

L'edizione speciale, chiamata Wizard's Edition include l'Abbecedabra (il grimorio di Oliver), un peluche di Shizuku, un DLC contenente due imajinn ed il gioco. Il videogame, che nella versione italiana è intitolato "Ni no Kuni: La minaccia della Strega Cinerea", dispone inoltre di doppiaggio sia in giapponese che in inglese con sottotitoli in francese, inglese, italiano, spagnolo e tedesco.

Critica[modifica | modifica wikitesto]

La versione DS di Ni no Kuni ha ricevuto un alto 38 su 40 dalla rivista Weekly Famitsu. La recensione dice "L'animazione, la musica e la storia sono combinate insieme ad alto livello in modo da mantenere il giocatore costantemente esaltato. La maniera in cui il gioco si collega al libro è innovativa e ci sono molte ambientazioni che permettono di comprendere la storia in modo profondo". Comunque, la rivista ritiene che, per quanto il gioco sia consigliato dalle pubblicità giapponesi anche a bambini piccoli, il gioco potrebbe essere troppo complesso per tale genere di pubblico".[25]

I rivenditori giapponesi ordinarono inizialmente 600.000 copie di Ni no Kuni, più di qualsiasi altra pubblicazione di Level-5.[26] Durante la prima settimana di vendite è stato il secondo bestseller nella regione, con 170,548 copie vendute.[27] Nel febbraio 2011 Hino ha affermato che Ni no Kuni aveva venduto più di cinquecentomila copie in Giappone.[28]

La versione PlayStation 3 di Ni no Kuni ha ottenuto un punteggio di 36 su 40 da Famitsu.[29] A differenza della versione DS, la richiesta iniziale è stata di 164.000 copie, e durante la prima settimana ne sono state vendute tra le 65.000 e le 67.000.[30]

Ad un anno dall'uscita del gioco sono state vendute in tutto il mondo 1,1 milioni di copie.[31]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Ni no Kuni: La minaccia della strega cinerea
OAV
Titolo orig. 二ノ国 白き聖灰の女王
(Ni no Kuni: Shiroki seihai no jyoō)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Hayao Miyazaki
Regia Hayao Miyazaki
Studio Studio Ghibli
Musiche Joe Hisaishi
Rete Ni no Kuni
1ª edizione 1° Gennaio 2012
Durata 60'
Rete it. Ni no Kuni
1ª edizione it. 31 Gennaio 2013

Dal videogioco è stato tratto anche un OAV di un'ora intitolato nello stesso modo del gioco e in Italia rieditato Ni no Kuni: La minaccia della strega cinerea. In Giappone è andato in onda il 1° Gennaio 2012 su un canale speciale chiamato Ni no Kuni, e in Italia il 31 Gennaio 2013 nei cinema, anche se poi è trasmesso anche durante il Ni no Kuni Festival Parade 2014 sia in Italiano, che in Giapponese e Inglese. L'anime ripercorre la stessa trama del videogioco, avendo alcune scene mostrate nel videogioco, ma allungate.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ni No Kuni PS3 finally dated in Japan, still not announced anywhere else
  2. ^ Ni no Kuni release date set
  3. ^ Ni no Kuni has a new release date for Europe and Australasia
  4. ^ a b c Ni no Kuni ha una nuova data d'uscita per l'Europa e l'Australasia
  5. ^ (EN) http://www.siliconera.com/2011/10/14/namco-bandai-will-publish-ni-no-kuni-for-playstation-3-in-the-u-s-and-europe/
  6. ^ (EN) http://sgcafe.com/2012/02/studio-ghibli-and-level-5s-ni-no-kuni-in-english-by-end-of-2012/
  7. ^ (EN) http://www.nintendolife.com/news/2012/04/too_many_hurdles_to_ni_no_kuni_ds_translation
  8. ^ (IT) http://www.eirgames.com/1838/ni-kuni-minaccia-strega-cinerea-recensione/
  9. ^ (EN) http://next.videogame.it/ni-no-kuni-the-another-world/83851/
  10. ^ (IT) http://www.eirgames.com/1838/ni-kuni-minaccia-strega-cinerea-recensione/
  11. ^ (IT) http://www.gamestorm.it/PS3/giochi/NiNoKuni:LaMinacciadellaStregaCinerea/NiNoKuni:LaMinacciadellaStregaCinerea.html?sezione=recensione
  12. ^ a b (EN) http://archive.is/20130505235232/http://www.andriasang.com/e/blog/2010/06/23/ni_no_kuni_ps3/
  13. ^ (EN) http://next.videogame.it/ni-no-kuni-the-another-world/88384/
  14. ^ (EN) http://uk.ds.ign.com/articles/984/984866p1.html
  15. ^ (EN) Level-5 Puts Ni no Kuni on Demo
  16. ^ (EN) http://archive.is/20130506002602/http://andriasang.com/comm4w/ni_no_kuni_up_for_demo/
  17. ^ (EN) http://archive.is/20130506002602/http://andriasang.com/comm4w/ni_no_kuni_up_for_demo/
  18. ^ (EN) http://archive.is/20130121000213/http://andriasang.com/comm4x/ni_no_kuni_comparisons/
  19. ^ (EN) http://archive.is/20130121000213/http://andriasang.com/comm4x/ni_no_kuni_comparisons/
  20. ^ (EN) http://www.1up.com/news/japanese-kid-dream-true-level-5
  21. ^ (IT) http://www.eirgames.com/1838/ni-kuni-minaccia-strega-cinerea-recensione/
  22. ^ (EN) http://vgmdb.net/album/21993
  23. ^ (EN) http://www.rpgfan.com/soundtracks/ninokuni/index.html
  24. ^ (EN) http://www.squareenixmusic.com/reviews/joehammond/ninokuni.shtml
  25. ^ (EN) http://www.1up.com/news/japan-review-check-kuni-dkc
  26. ^ (EN) http://gamasutra.com/view/news/31950/Ni_No_Kuni_Level_5s_Collaboration_With_Studio_Ghibli_Secures_600k_Initial_Shipment.php
  27. ^ (EN) http://gamasutra.com/view/news/32060/Monster_Hunter_Holds_Off_Ni_No_Kunis_Premiere_In_Japanese_Charts.php
  28. ^ (EN) http://www.siliconera.com/2011/03/21/ni-no-kuni-over-500000-in-sales-says-level-5-ceo/
  29. ^ (EN) http://archive.is/20130505222131/http://andriasang.com/comywj/
  30. ^ (EN) http://www.siliconera.com/2011/11/26/a-little-more-insight-into-ni-no-kunis-japanese-sales-on-playstation-3/
  31. ^ Ni No Kuni – Oltre 1 milione di copie vendute

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]