Muyedobotongji

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mydbtj-masangssanggeom.png

Nel 1790, Re Jeongjo di Corea commissionò un libro chiamato:Muyedobotongji che era un manuale illustrato sulle arti marziali coreane. Questo libro, scritto da Yi Deokmu (이덕무, 1741-1793) e Pak Jega (박제가, 1750-1805), descriveva in dettaglio le arti marziali coreane, illustrando ampiamente uno stile di combattimento a mani nude con l'uso di calci e pugni. Fu pubblicato inizialmente in quattro volumi e quindi ne venne aggiunto un quinto dove i caratteri cinesi Hanja furono convertiti nei caratteri tradizionali coreani Hangul.

Motivatione[modifica | modifica sorgente]

La motivazione per questa pubblicazione importante, soprattutto in un regno in cui le ideologie neo-Confuciane e le élite accademiche disapprovavano le arti marziali, vennero dalle invasionistraniere della Corea durante la Dinastia Joseon. Queste invasioni disturbarono la pace dei successivi 200 anni della Dinastia Joseon, portando alla consapevolezza della necessità di rilanciare l'addestramento militare della Corea.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]