Mohammed Hegazy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Mohammed Hegazy (in arabo: محمد حجازي; ...) è stato il primo musulmano egiziano convertito al cristianesimo a chiedere il riconoscimento ufficiale della sua conversione al governo egiziano[1][2].

Ha ricevuto minacce di morte per telefono. Lui e sua moglie sono stati ostracizzati dalle loro famiglie e sono attualmente in clandestinità. I famigliari di Christine hanno giurato di ucciderla, perché ha sposato un non-musulmano contro la volontà della famiglia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Egyptian Christian convert goes into hiding amid death threats, Kuwait Times, 11 agosto 2007. URL consultato l'11 agosto 2007.
  2. ^ The Associated Press, Muslim converts to Christianity foments sectarian antagonism, International Herald Tribune, 11 agosto 2007. URL consultato l'11 agosto 2007.