Mad Dogs

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mad Dogs
Titolo originale Mad Dogs
Paese Regno Unito
Anno 2010
Formato serie TV
Genere drammatico
Episodi 8
Durata 60 min (episodio)
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Risoluzione 1080i
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Ideatore Cris Cole
Interpreti e personaggi
Produttore Spencer Campbell
Produttore esecutivo Elaine Pyke, Andy Harries, Suzanne Mackie
Casa di produzione Left Bank Pictures
Prima visione
Prima TV Regno Unito
Dal 10 febbraio 2011
Al in corso
Rete Sky1

Mad Dogs è una serie televisiva britannica del 2010, di tre stagioni di quattro episodi ciascuna (sono previsti due episodi "lunghi" per il 2014, a conclusione della storia), che va in onda su Sky 1 dal 10 febbraio 2011.

Prodotta da Left Bank Pictures è interpretata dagli attori John Simm, Marc Warren, Max Beesley e Philip Glenister. Gli episodi della prima stagione sono diretti da Adrian Shergold, quelli della seconda da James Hawes. La storia segue le vicende di quattro amici di mezza età che si trovano in una villa a Maiorca e che finiscono catapultati nel mondo della criminalità dopo l'assassinio del loro ospite. Tre filmati da trenta secondi sono stati prodotti e trasmessi sui canali Sky per essere impiegati come promozione fin dall'11 gennaio 2011.[1]

Personaggi e interpreti[modifica | modifica sorgente]

Trasmissione[modifica | modifica sorgente]

La prima puntata è stata vista da circa 967,000 spettatori raggiungendo il 4% di audience, seconda in serata solo ad una replica di EastEnders sulla BBC Three e vista da un milione circa di spettatori.[2]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Andrew Laughlin, LaChapelle creates Sky1 'Mad Dogs' promo in Digital Spy, 12 gennaio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.
  2. ^ Josh Halliday, Mad Dogs grabs 967,000 viewers in The Guardian, Guardian Media Group, 11 febbraio 2011. URL consultato l'11 febbraio 2011.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione