Giovanni Battista Visconti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giovanni Battista Visconti (17222 settembre 1784) è stato un archeologo italiano, conosciuto anche come Giovanni Battista Antonio Visconti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Dopo le tragiche vicende della morte di Johann Joachim Winckelmann (1768), Visconti gli succedette alla carica di Soprintendente alle Antichità di Roma. Il suo compito principale fu quello di riorganizzare i Musei Vaticani, conferendo loro lo stampo eminentemente neoclassico che li avrebbe caratterizzati fino ai giorni nostri. Collaborò sostanzialmente all'inventarizzazione delle antiche opere scultoree del Museo Pio-Clementino.

In età matura appoggiò gli sforzi del figlio, il più noto Ennio Quirino Visconti, il quale avrebbe continuato il lavoro del padre.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 59515862