Edoardo, duca di Kent e Strathearn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Edoardo Augusto di Hannover)
Edoardo Augusto di Hannover
Edward, Duke of Kent and Strathearn by Sir William Beechey.jpg
Duca di Kent e Strathearn
Stemma
Nome completo Edward Augustus
Nascita Buckingham Palace, Londra, 2 novembre 1767[1]
Morte Woodbrook Cottage, Sidmouth, Devon, 23 gennaio 1820
Dinastia Hannover
Padre Giorgio III di Gran Bretagna
Madre Carlotta di Meclemburgo-Strelitz
Consorte Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld
Figli Alessandrina Vittoria
Religione Anglicanesimo

Il principe Edoardo Augusto di Hannover, Duca di Kent e Strathearn (Londra, 2 novembre 176723 gennaio 1820), fu un membro della famiglia reale inglese, quarto figlio di re Giorgio III e padre della Regina Vittoria. Fu creato duca di Kent e Strathearn e Conte di Dublino il 23 aprile 1799.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Giovinezza[modifica | modifica sorgente]

Il principe Edoardo Augusto nacque a Buckingham Palace. Suo padre era il sovrano britannico, re Giorgio III del Regno Unito, il maggiore tra i figli del Principe di Galles e di Augusta di Sassonia-Gotha-Altenburg. Sua madre era la regina Carlotta (nata duchessa Carlotta di Meclemburgo-Strelitz), figlia del duca Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz. In quanto figlio del sovrano inglese, Edoardo Augusto fin dalla nascita ebbe il diritto al titolo ed al trattamento di sua altezza reale. Egli era quarto nella linea di successione dinastica.

Il principe Edoardo Augusto fu battezzato il 30 novembre 1767; suoi padrini furono il principe di Brunswick-Lünenburg Carlo Guglielmo Ferdinando di Brunswick-Wolfenbüttel, il duca Carlo II di Meclemburgo-Strelitz, la principessa ereditaria di Brunswick-Wolfenbüttel e la Langravia d'Assia-Kassel.

Carriera militare[modifica | modifica sorgente]

Il principe iniziò il suo addestramento militare in Germania nel 1785. Inizialmente suo padre volle mandarlo all'Università di Göttingen, ma cambiò idea su consiglio del Duca di York. Fu mandato, invece, a Lüneburg e poi Hannover, accompagnato dal suo tutore, il barone Wangenheim. Dal 1788 al 1789 completò la sua formazione a Ginevra[1].

Nel 1789 fu nominato colonnello del 7º Reggimento di fanteria. Nel 1790 tornò a casa senza permesso e venne espulso da Gibilterra come ufficiale ordinario. Fu raggiunto a Marsiglia da madame de Saint-Laurent, la sua amante[1].

Canada[modifica | modifica sorgente]

A causa del clima mediterraneo, Edoardo chiese di essere trasferito in Canada, in particolare in Quebec. Arrivò in Canada giusto in tempo per assistere alla proclamazione della legge costituzionale del 1791[2] e divenne il primo membro della famiglia reale a visitare Upper Canada, che divenne un appuntamento fisso della società britannica nordamericana. Edoardo e la sua amante, madame de Saint-Laurent, divennero amici stretti della famiglia de Salaberry.

Il principe venne promosso al grado di maggiore generale nell'ottobre 1793 e l'anno successivo servì con successo nella campagna delle Indie Occidentali. Nel 1794 visse presso la sede della Royal Navy del Nord America a Halifax. Dopo aver sofferto una caduta da cavallo nel 1798, gli venne dato il permesso di tornare in Inghilterra[1].

Il 24 aprile 1799 venne creato Duca di Kent e Strathearn e Conte di Dublino, ricevendo i ringraziamenti del parlamento e un reddito di £ 12.000. Nel maggio dello stesso anno il Duca è stato promosso al grado di generale e nominato comandante in capo delle forze britanniche nel Nord America. Prese congedo dai suoi genitori il 22 luglio 1799[3] e raggiunse a Halifax. Poco più di dodici mesi dopo lasciò Halifax ed arrivò in Inghilterra il 31 agosto 1800.

Gibilterra[modifica | modifica sorgente]

Nominato governatore di Gibilterra, il 23 marzo 1802[4], da parte del Ministero della Guerra, il Duca prese il suo posto il 24 maggio 1802 con l'espresso ordine del governo di ripristinare la disciplina tra le truppe. La dura disciplina del Duca fece scoppiare un ammutinamento da parte dei soldati del 25º Reggimento alla vigilia di Natale del 1802.

Come consolazione per la fine della sua carriera militare attiva, all'età di 35 anni, è stato promosso al grado di maresciallo di campo e nominato Ranger di Hampton Court Park il 5 settembre 1805.

Matrimonio[modifica | modifica sorgente]

Il duca di Kent ebbe molteplici amanti. Dopo la morte, nel novembre 1817 dell'unica nipote legittima di Giorgio III, la principessa Carlotta Augusta di Galles, la successione al trono divenne incerta. Il principe reggente e suo fratello minore Federico, duca di York, anche se sposati, sono stati allontanati dalle loro mogli e non aveva figli legittimi. Le altre figlie del sovrano erano tutte in età troppo avanzata per poter generare dei figli. I figli non sposati del re, il duca di Clarence (il futuro Guglielmo IV), il duca di Kent e il duca di Cambridge, si precipitarono tutti a contrarre matrimoni legali e di fornire un erede al trono.

Da parte sua il Duca di Kent si fidanzò con la principessa Vittoria di Sassonia-Coburgo-Saalfeld (17 agosto 1786–16 marzo 1861). La coppia si sposò il 29 maggio 1818 a Schloss Ehrenburg, a Coburgo (con rito luterano) e di nuovo il 13 luglio 1818 al Kew Palace, Richmond Park, nel Surrey.

La sposa era figlia del duca Francesco Federico di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, vedova di Emilio Carlo di Leiningen e sorella del principe Leopoldo di Sassonia-Coburgo-Saalfeld, vedovo della figlia (ed erede) di Giorgio III. Ebbero una figlia:

Il 20 giugno 1837 il Duca mostrò con grande orgoglio sua figlia, dicendo ai suoi amici, di guardarla bene, perché lei sarebbe diventata regina d'Inghilterra[1].

Dopo la nascita della principessa Vittoria, il Duca e la Duchessa, interessati a gestire i grandi debiti del Duca, cercarono di trovare un luogo dove poter vivere a buon mercato. Affittarono, sulla costa del Devon, con l'intenzione di rimanere in incognito, Woolbrook Cottage, sul mare di Sidmouth.

Regno di Gran Bretagna
Casato di Hannover
Royal Arms of the Kingdom of Hanover.svg

Giorgio I (1714-1727)
Giorgio II (1727–1760)
Giorgio III (1760–1820)
Giorgio IV (1820–1830)
Guglielmo IV (1830–1837)
Vittoria (1837–1901)

Morte[modifica | modifica sorgente]

Il Duca di Kent fu l'ultimo Gran Maestro della Ancients Grand Lodge of England prima dell'unione con la Grand Lodge of England, unione che portò alla fondazione della United Grand Lodge of England della quale fu nominato Gran Maestro suo fratello.

Morì il 23 gennaio 1820 a Woodbrook Cottage, Sidmouth, Devon, dopo breve malattia e fu sepolto nella St. George's Chapel, nel Castello di Windsor. Morì solo sei giorni prima del proprio padre Giorgio III, quando l'unica figlia aveva meno di un anno.

Pur essendo premorto al padre e ai suoi tre fratelli maggiori, poiché questi non riuscirono ad avere legittima discendenza che sopravvivesse, fu sua figlia, Vittoria a salire sul trono succedendo allo zio Guglielmo IV.

Vittoria regnò fino al 1901 e i suoi discendenti tramite le loro nozze salirono su quasi tutti i troni d'Europa. Tra di essi ci sono le regine di Norvegia, Grecia, Romania e Spagna, l'erede al trono svedese, la zarina di Russia, il re del Regno Unito e l'imperatore di Germania.

Per questo motivo oggi Edoardo è l'antenato di quasi tutti i sovrani regnanti in Europa.

Ascendenza[modifica | modifica sorgente]

Edoardo Augusto di Hannover Padre:
Giorgio III d'Inghilterra
Nonno paterno:
Federico di Hannover
Bisnonno paterno:
Giorgio II d'Inghilterra
Trisnonno paterno:
Giorgio I d'Inghilterra
Trisnonna paterna:
Sofia Dorotea di Celle
Bisnonna paterna:
Carolina di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonno paterno:
Giovanni Federico di Brandeburgo-Ansbach
Trisnonna paterna:
Eleonora Erdmuthe di Sassonia-Eisenach
Nonna paterna:
Augusta di Sassonia-Gotha-Altenburg
Bisnonno paterno:
Federico II di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonno paterno:
Federico I di Sassonia-Gotha-Altenburg
Trisnonna paterna:
Maddalena Sibilla di Sassonia-Weissenfels
Bisnonna paterna:
Maddalena Augusta di Anhalt-Zerbst
Trisnonno paterno:
Carlo Guglielmo di Anhalt-Zerbst
Trisnonna paterna:
Sofia di Sassonia-Weissenfels
Madre:
Carlotta di Meclemburgo-Strelitz
Nonno materno:
Carlo Ludovico Federico di Meclemburgo-Strelitz
Bisnonno materno:
Adolfo Federico II di Meclemburgo-Strelitz
Trisnonno materno:
Adolfo Federico I di Meclemburgo-Schwerin
Trisnonna materna:
Maria Caterina di Brunswick-Wolfenbüttel
Bisnonna materna:
Cristiana Emilia di Schwarzburg-Sondershausen
Trisnonno materno:
Cristiano Guglielmo di Schwarzburg-Sondershausen
Trisnonna materna:
Antonia Sibilla di Barby-Muhlingen
Nonna materna:
Elisabetta Albertina di Sassonia-Hildburghausen
Bisnonno materno:
Ernesto Federico I di Sassonia-Hildburghausen
Trisnonno materno:
Ernesto di Sassonia-Hildburghausen
Trisnonna materna:
Sofia Enrichetta di Waldeck
Bisnonna materna:
Sofia Albertina di Erbach-Erbach
Trisnonno materno:
Giorgio I di Erbach-Erbach
Trisnonna materna:
Amalia Caterina di Waldeck-Eisenberg

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Stemma di Edoardo Augusto di Hannover, duca di Kent e Strathearn

Coat of Arms of Edward Augustus, Duke of Kent and Strathearn.svg


Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Giarrettiera
Cavaliere dell'Ordine del Cardo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine del Cardo
Cavaliere dell'Ordine di San Patrizio - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Patrizio
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine del Bagno
Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Guelfo - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di Gran Croce dell'Ordine Reale Guelfo

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Comandante in Capo del Nord America Successore
John Campbell (of Strachur) 1799-1820 George Prevost
Predecessore Governatore di Gibilterra Successore
Charles Barnett 1802-1820 John Pitt, II conte di Chatham
Predecessore Gran Maestro della Gran Loggia d'Inghilterra Successore
John Murray, IV duca di Atholl 1813 Augusto Federico di Hannover

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e Elizabeth Longford, ‘Edward, Prince, duke of Kent and Strathearn (1767–1820)’, Oxford Dictionary of National Biography, Oxford University Press, 2004
  2. ^ Nathan Tidridge, "Prince Edward, Duke of Kent: Father of the Canadian Crown (Toronto: Dundurn Press, 2013), 56.
  3. ^ The Times, Monday, 22 Jul 1799; pg. 3; Issue 4541.
  4. ^ London Gazette issue 15464, page 304, published 23 March 1799