Dominio N-terminale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il dominio N-terminale (abbreviato come NTD) di una proteina o di un polipeptide è l'estremità di una catena di amminoacidi che termina con un gruppo amminico.

Ci si riferisce spesso al NTD con le accezioni alternative di estremità N-terminale, coda N-terminale o, semplicemente, N-terminale.

Ogni amminoacido presenta infatti un gruppo carbossilico ed un gruppo amminico, necessari per la formazione, attraverso una reazione di disidratazione, del legame peptidico. Le catene polipeptidiche, dunque, presentano alle due estremità un gruppo carbossilico ed un gruppo amminico.

Per convenzione il NTD è posto l'inizio della proteina stessa, mentre il gruppo carbossilico (definito dominio C-terminale) è posto al termine. Nella comune notazione degli amminoacidi costituenti una catena peptidica, dunque, gli amminoacidi posti al NTD sono i primi.

Inoltre, l'acido N-terminale di una proteina è un fattore importante che governa la sua emivita (probabilità di essere degradate). Questo si chiama regola N-end.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]