Discussione:Domotica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Archivi delle discussioni · · · 01 · 02

Sblocco[modifica | modifica wikitesto]

Ho provveduto ad eliminare il blocco totale, dopo circa 7 mesi. Per favore, discutete comunque i nuovi inserimenti prima di effettuarli. Grazie. -- Sannita - L'admin (a piede) libero 16:47, 5 giu 2008 (CEST)

Controversie di questa voce[modifica | modifica wikitesto]

Mi è ormai chiaro che in wikipedia una voce: più è giovane - intendo dal punto di vista del neologismo - più è burrascosa.

La Domotica forse è la più burrascosa.

In un ambiente in cui le citazioni sono importantissime, in cui l'informazione (come fonte) deve essere secondaria se non addirittura terziaria, si deve fare un maggiore sforzo tutti - perchè è chiaro che le fonti primarie sono pochissime.

E' mia opinione inoltre - dopo aver raccolto dalle fonti primarie - attingere anche da altri tipi di pubblicazioni ad esempio le riviste specializzate e infine apportare anche informazioni - in qualche modo dedotte - da quello che abbiamo, ovviamente dichiarando che sono dedotte e da cosa.

Mi sembra anche il caso di mettere da parte questa sorta di repulsione - che spesso incontro in wikipedia - per chi insegna nel mondo reale e persino per chi lavora realmente nel settore descritto dalla voce.

Trovo interessantissimo l'apporto di persone che si interessano di altro rispetto all'argomento della voce, permette di vedere altre prospettive; è anche forse il bello e il successo di wikipedia. Trovo però abberrante la violenza e la censura contro chi conosce veramente l'argomento perchè lo insegna o ci lavora. --(scrivimi)LCuairguiso 12:35, 16 lug 2008 (CEST)

Sono perfettamente d'accordo. Cerca di fare intervenire un po' di tuoi colleghi: qui sei l'unico rappresentante della categoria, noi tutti siamo sicuri che tu sia un bravissimo tecnico, ma da qui a voler far prevaricare le tue opinioni su dei documenti scritti, pubblicati e disponibili... beh, ce ne passa. E Wikipedia non accetta questo comportamento.
Apprezziamo moltissimo invece i tuoi contributi tecnici. Voglio che questo sia chiaro.
Faccio notare che la censura la stai però applicando tu, in quanto hai eliminato tutte le opinioni diverse dalla tua (che erano il risultato di un grande compromesso molto molto equilibrato). Tra l'altro questo non è il tuo campo (l'oggetto delle controversie), o sei diventato anche linguista, nel frattempo? Non che io lo sia, ma un po' di latino l'ho comunque studiato. Greco no.
Per chiudere: ma tu li leggi i documenti che linki? Mi viene tanto questo dubbio... perché _tutte_ le fonti esistenti su questo argomento sono primarie (sono tutte dei nostri giorni), e non sono pochissime: se scavi nella vecchia discussione, di materiale ne avevamo trovato un bel po'.--Stemby 22:32, 26 lug 2008 (CEST)
Rieccomi qua, dopo essermi dedicato per quasi due anni, più al lavoro che a wikipedia - non che quest'ultima non sia un vero lavoro, lo è eccome ed è anche molto duro. Ventitre mesi sono un tempo consierevole quando si parla di tecnologia e sono cambiate un sacco di cose. Purtroppo questa voce non è cambiata molto, sopratutto sono rimaste intatte le polemiche.
Lo premetto - anche se per me è ovvio ma ho notato che bisogna affermarlo - dove non specifico fonti sono le mie legittime opinioni.
Per quanto riguarda le polemiche ho deciso di proseguire nel discorso (non nelle polemiche - chi ha orecchie per intendere intenda) proprio per elaborare il lutto e metterci sopra una pietra.
Infatti era proprio a questo che mi riferivo, spero inoltre di spiegarmi bene: sono sicuro che tu non sia affatto arrogante, come non lo sono probabilmente molti altri che contribuiscono in wikipedia. D'altronde però, lo è anche meno chi fa affermazioni su una materia che tratta da 30 anni e insegna da 20. Certo, certo, come mi avete duramente insegnato in wikipedia questo vuol dire poco senza argomentazioni, dacordo - ero abituato nel mondo reale dove invece tutti (quasi) stanno zitti e ascoltano LoL.
E' vero, non mi ero mai accostato alla scrittura e alla divulgazione scritta, quindi ho fatto una serie di esperienze in questo mondo e sono tornato (non è una minaccia).
Speriamo che anche i wikipediani siano cambiati, speriamo che si scriva sempre meno «noi tutti», «e Wikipedia non accetta questo comportamento» chi lo scrive da' immagine di arroganza - wikipedia siamo noi, anche io sono wikipedia e propongo di parlare al singolare, inoltre di adottare come ovvio «quando non sono citate fonti sono solo le nostre opinioni».
E' chiaro che tutto funziona bene quando siamo in tanti a discutere, uno dei problemi è che per diverse voci siamo pochi, lo hai detto anche tu implicitamente, ma la fai facile dicendo porta i tuoi colleghi. Ho dato attenzione nel mondo reale: la maggior parte delle persone, quando cerca qualcosa, lo cerca su google e salta la riga di wikipedia. Io la pubblicizzo ma ancora oggi - purtroppo - la maggior parte delle persone mi dice che è una stronzata di cui non ci si può fidare.
Perchè non ci si può fidare di wikipedia? A lungo ho cercato la risposta e forse l'ho trovata in questo articolo di Tullio De Mauro del 6 marzo 2008 intendiamoci gli ignoranti sono quelli che non sanno trarre beneficio da wikipedia.
Beneficio inequivocabile quando sono citate le fonti, ma certo comunque anche in mancanza - anche se solo come punto di vista.
Io credo in wikipedia, purtroppo siamo ancora troppo pochi, ma sono sicuro che wikipedia si accontenta anche di quelli che ci sono - per questo credo che è meglio una modo arrogante o saccente che un'espulsione o anche una autoespulsione (mi riferisco solo a me).
Resta il problema che se scrivi qualcosa sulle discussioni proponendo una modifica della voce e nessuno ti risponde per un mese che fai? Poi ti muovi e modifichi la voce con armonia con quello che c'è intorno e nel passato e questa per tre mesi rimane così. Poi ad un tratto senza nuove discussioni, la voce viene modificata radicalmente, allora tu protesti sulla pagina di discussione e per giorni nessuno ti ascolta, allora - con una mossa sbagliata - riporti indietro la voce, ma la persona che ha scritto è più scaltra e fa intervenire un admin che stranamente vede solo la mia modifica e quindi riporta la voce di nuovo avanti gridando allo scandalo, e tu più ti incazzi più ottieni il blocco della voce. Permettimi di affermare che tutto ciò non è wikipediano, è solo un pasticcio.
Con mio sommo gaudio, devo dire, dopo lo sblocco, l'obrobrio ha subito notevoli modifiche ed ora la voce ha comunque preso una forma per me accettabile (anche senza il mio contributo).
Per terminare questo intervento una sola cosa diretta a te personalmente - per quanto riguarda «questo non è il tuo campo» direi che è un'altra frase da evitare, perchè a voler ben vedere qui nulla è il tuo campo. Ammetto che questo è un concetto di wikipedia che ancora devo elaborare. Comunque permettimi di affermare che prima del mio intervento - e lo ammetto in un sacco di corsi universitari - domotica derivava ancora dal francese e il suffisso -tica solo per domotica non è un suffisso ma una contrazione di informatica, automatica, ... stendo un velo pietoso. Vero è che solo per questo punto di normale cultura generale - che credo di averne discretamente - abbiamo accettato la questione solo dopo che ho linkato lo scritto di un eminente sociologo. (scrivimi)LCuairguiso 14:00, 30 mag 2010 (CEST)

La Domotica è principalmente Automazione[modifica | modifica wikitesto]

E' mia opinione che se intendiamo un elemento come "principale" (o "più importante" che dir si voglia) questo deve essere più significativo come obbiettivo e non come quantità.

L'automazione nell'argomento Domotica svolge sicuramente un ruolo significativo per quantità, tuttavia più passa il tempo più alla Domotica si associa altro - riviste e pubblicazioni lo evidenziano.

Diventa sempre più difficile fare girare il discorso attorno all'automazione. Anche se analizziamo l'origine della domotica troviamo prima l'integrazione dei sistemi e poi (o di conseguenze) l'automazione.

La mia proposta è quella di far girare il discorso piuttosto sul comfort, in quanto attualmente mi sembra più adeguato alla realtà. --(scrivimi)LCuairguiso 12:43, 16 lug 2008 (CEST)

E allora perché si sono presi la briga di inventarsi un neologismo? Non bastava usare il termine già esistente "ergonomia" (molto più preciso, se si vuole includere il concetto di comfort)?.--Stemby 22:17, 26 lug 2008 (CEST)

Domotica = Home automation[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ambito di questo discorso la definizione in titolo mi sembra addirittura errata, in tutti i testi inglesi o americani la Domotica è sempre stata Smart Home e oggi si sta diffondendo il temine di Domotics. --(scrivimi)LCuairguiso 12:43, 16 lug 2008 (CEST)

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Riguardo a questo argomento, ho letto tante cose - secondo me - sensa senso, come ad esempio affermare che il termine derivi dal francese e/o affermare che sia una parola che contiene informatica o robotica o automatica. Purtroppo ci sono vari testi che così riportano, tuttavia per smentire queste affermazioni basta conoscere l'italiano.

Quando il temine è in perfetto italiano, quando il termine contenente un suffisso in perfetto italiano, lo si deve intendere secondo le regole dell'italiano. Al più parti del termine possono derivare dal greco e/o dal latino.

Detto questo sono pienamente daccordo con quanto scrive il Dott. Fabio Buccolini in questo suo scritto: Convegno: "Nuove forme dell'abitare", 1999.

L'articolo è in chiave sociologica, ma l'etimologia è espressa da vero intenditore. --(scrivimi)LCuairguiso 16:10, 23 lug 2008 (CEST)

 :-D Che cos'è il "perfetto italiano"? LOL (per chi non capisse cosa mi fa ridere, l'uso corretto della lingua non c'entra un bel niente con l'etimologia dei vocaboli: lessico e morfologia/sintassi sono concetti abbastanza lontani :-) )
Detto questo: ma l'hai letto il documento che hai linkato? L'etimologia proposta la trovo interessante, ma mi giunge del tutto nuova e in ogni caso è molto diversa da quella che hai messo nella voce: lui la fa risalire a "ordinare". In francese il computer è "ordinateur". Che ci sia qualche collegamento?
Battuta a parte, (che poi non è neanche troppo una battuta), l'hai letto con attenzione l'articolo? Davvero? E perché nell'incipit hai eliminato tutto quello che poteva avvicinarsi al pensiero del professore ("solamente oggi il vocabolo sembra affermarsi come neologismo, in quanto richiama idee tecnologiche di stampo telematico applicate alla casa.")? Siamo alle solite...--Stemby 22:14, 26 lug 2008 (CEST)

Risparmio Energetico[modifica | modifica wikitesto]

Spiego velocemente un paio di cose: spesso si legge (specie sui siti dei costruttori) che la Domotica permette di Risparmiare Energia. Questa è una falsità. Se si ha un impianto domotico si possono eliminare gli sprechi, ma senza impianto domotico si risparmia molto di più. Un impianto domotico consuma, a seconda dell'installazione, dai 60W per una singola abitazione a 800W per una grande Villa. Pensare quindi di poter risparmiare perchè il sistema ci spegne le luci quando usciamo è sbagliato se dimentichiamo che il sistema consuma l'equivalente di 3 lampade a basso consumo dimenticate sempre accese tutti i giorni. Inoltre il controllo dell'accensione degli eletrrodomostici permette di evitare che il contatore salti per eccessivo assorbimento, ma non genera alcun risparmio: se devo fare una lavatrice e una lavastoviglie, alla fine il consumo sarà lo stesso. --Antonio78 (msg) 15:18, 1 ott 2012 (CEST)