Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Devaki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Krishna e Balarama incontrano i loro genitori. Dipinto di Raja Ravi Varma

Nell'Induismo, Devaki (देवकी) è la moglie di Vasudeva e madre di Krishna e Balarama.

Devaki era la figlia di Devaka, il fratello più giovane del re Ugrasena di Mathura. Devaki e Vasudeva furono imprigionati da Kamsa, fratello di Devaki, in seguito alla profezia che uno dei loro figli, un giorno, lo avrebbe ucciso. Devaki ebbe otto figli e Kamsa riuscì ad ucciderne sei. Il settimo, Balarama, riuscì a scappare trasferendosi nel grembo di un'altra donna per intervento di Vishnu. L'ottavo figlio, Krishna (incarnazione di Vishnu), nacque a mezzanotte e fu scambiato con una bambina un'incarnazione della dea Yoga-Nidra o Maya) nata nel frattempo dal ventre di Yashoda, moglie di Nanda. Kamsa decise di uccidere la bambina, che scomparve prodigiosamente sotto i suoi occhi. Krishna fu affidato a Nanda e cresciuto nel vicino villaggio di Gokul. Quando Kamsa si rese conto che Krishna era stato messo in salvo liberò i due sposi ed essi poterono vivere a Mathura. Si ritiene che il concepimento di Krishna, come quello di Balarama, non sia il frutto di un rapporto sessuale ma di "trasferimento" divino. La tradizione indù dice in proposito che Vishnu si strappò due capelli, uno bianco e uno nero; cadendo sul grembo di Devaki, il capello bianco avrebbe concepito Balarama, mentre il capello nero avrebbe successivamente concepito Krishna, incarnazione dello stesso Vishnu[1]. Vasudeva e la sua seconda moglie Rohini Devi ebbero una figlia, Subhadra, che sposò Arjuna e diventò madre di Abhimanyu. Dopo di ciò, col resto della popolazione di Mathura, si spostarono tutti a Dwaraka.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Anna L. Dallapiccola, Induismo. Dizionario di storia, cultura e religione, Bruno Mondadori, 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

induismo Portale Induismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di induismo