Curva di domanda

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La curva di domanda indica la relazione esistente fra la quantità di un dato bene ed il suo prezzo. Essi sono inversamente proporzionali, quindi al diminuire del prezzo la quantità domandata aumenta e viceversa. Generalmente si distingue tra:

  • Curva di domanda diretta che identifica, per ogni livello del prezzo, qual è la quantità che i consumatori sono disposti ad acquistare.
  • Curva di domanda inversa, che identifica il prezzo corrispondente ad ogni quantità domandata dai consumatori.

Se la curva di domanda diretta è descritta da una funzione invertibile, è sempre possibile ricavare la domanda inversa associata e viceversa.

Formula[modifica | modifica wikitesto]

La quantità domandata è funzione del prezzo, e si scrive:

  • D = f(p) per la curva di domanda diretta
    p = g(D) per la curva di domanda inversa

Questa funzione in genere è decrescente per beni ordinari: la quantità domandata aumenta se il prezzo diminuisce. La curva di domanda quindi mette in luce la relazione decrescente tra la quantità domandata di un bene e il suo prezzo p. Ma la quantità domandata dipende anche dagli altri prezzi e dal reddito. Un'influenza particolare, in seguito all'aumento del prezzo del bene, viene data da due effetti:

  • effetto reddito: l'aumento del prezzo rende il consumatore più povero, facendo in modo che cerchi di ridurre il consumo di quello e di altri beni.
  • effetto sostituzione: il consumatore può "sostituire" il bene che è aumentato di prezzo con altri beni simili che abbiano un prezzo minore.

Fattori che Influenzano la Domanda[modifica | modifica wikitesto]

  • Reddito disponibile: generalmente quando aumenta il reddito a disposizione aumenta anche la domanda del bene considerato, se il suo prezzo si mantiene stabile; l’eccezione riguarda i beni "inferiori";
  • Prezzi dei beni correlati: generalmente la domanda di un bene (burro) cala quando il prezzo di un bene sostituibile (margarina) diminuisce, anche se il prezzo del primo bene resta immutato; inoltre la domanda di un bene (zucchero) aumenterà quando il prezzo di un bene complementare (caffè) diminuisce;
  • Variazione dei gusti e delle preferenze: ovviamente un bene che diviene "di moda" vedrà aumentare la sua domanda anche se il prezzo resta invariato.
  • Popolazione: l'aumento di popolazione determina un aumento degli acquisti.
  • Influenze particolari: per esempio nel settore automobilistico, la disponibilità di mezzi di trasporto, la sicurezza delle automobili, le aspettative di mercato sull'aumento dei prezzi nel breve/lungo periodo.

Se una di queste condizioni varia, la curva di domanda si sposta:

  • un aumento di domanda in corrispondenza di ciascun livello di prezzo implica che la curva di domanda si sposta verso destra;
  • una diminuzione della domanda in corrispondenza di ciascun livello di prezzo comporta un o spostamento della curva verso sinistra.

Elasticità di domanda[modifica | modifica wikitesto]

Ma di quanto varia la domanda al variare del prezzo? La risposta a questo interrogativo permette di introdurre il concetto dell'elasticità della domanda rispetto al prezzo.

Per elasticità della domanda si intende il rapporto fra la variazione percentuale della domanda e la variazione percentuale del prezzo. In genere la domanda diminuisce all'aumentare del prezzo e, per tale ragione, si dice che l'elasticità della domanda è inversamente proporzionata al prezzo.

Se il rapporto tra la variazione percentuale della domanda e la variazione percentuale del prezzo è < o uguale a 1 la curva della domanda sarà ripida.

Nel caso in cui la curva di domanda è orizzontale, si parla di domanda infinitamente elastica. Si tratta della situazione in cui i consumatori acquistano la quantità massima di un bene in corrispondenza di un singolo prezzo.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia