Clap skate

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Clap skates (detti anche clapskates, slap skates o slapskates, dall'olandese klapschaats) sono un tipo di pattini da ghiaccio usati nel pattinaggio di velocità. Contrariamente ai pattini tradizionali, dove la lama è fissata allo scarponcino, i clap skates hanno la lama attaccata solo tramite un cardine posto sulla parte anteriore della suola.

Confronto tra pattini tradizionali e clap

I clap skates vennero sviluppati alla Facoltà di Scienze del Movimento Umano della Vrije Universiteit di Amsterdam, sotto la direzione di Gerrit Jan van Ingen Schenau, anche se l'idea del clap skate è molto più vecchia; sono noti alcuni progetti risalenti ai primi anni del XX secolo.

Il clap skate venne usato per la prima volta nella stagione 1984/1985. Non fu comunque fino agli anni 1990 che l'idea venne presa seriamente in considerazione. Nella stagione 1996/1997 la squadra femminile olandese iniziò a usare i clap skates, e con grande successo. Il resto del mondo del pattinaggio le seguì subito, provocando una pioggia di record del mondo nelle stagioni successivi, comprese i XVIII Giochi olimpici invernali del 1998, disputate a Nagano (Giappone). Oggi tutti i pattinatori di alto livello usano i clap skates.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

sport invernali Portale Sport invernali: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport invernali