Chiave giratubi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiave giratubi
Chiave giratubi (modello "svedese")

La chiave giratubi o serratubi o a rullo è una chiave per forti serraggi, con becco dotato di robuste ganasce dentate non parallele e autoserranti. Si regola con una vite a lato dell'impugnatura. La dentatura incide sull'oggetto da serrare e la forza di serraggio aumenta all'aumentare della torsione per motivi geometrici. Il suo uso più tipico è il serraggio di tubi di ferro dolce, raccordi con superfici arrotondate e sbarre. Non è destinata all'uso su dadi esagonali, perché rovinerebbe la testa, ma se un dado è talmente usurato da diventare arrotondato e fuori uso con chiavi standard, la chiave giratubi consente di operare su di esso con notevole efficacia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La prima chiave giratubi o chiave Stillson venne inventata da Daniel C. Stillson mentre lavorava come meccanico presso l'azienda Walworth.[1] Il 12 ottobre 1869, il brevetto USA n.95744 venne rilasciato a Stillson.[2]

Il 17 agosto 1888 all'inventore svedese Johan Petter Johansson venne rilasciato un primo brevetto relativo ad un modello di chiave giratubi, noto oggi come modello "svedese", differente da quello inventato da Stillson. Nel 1894 l'Ufficio Brevetti svedese rilasciò a Johansson un nuovo brevetto.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ The great workshop: Boston's Victorian Age, Arcadia Publishing.
  2. ^ IMPROVEMENT IN WRENCH, United States Patent and Trademark Office.
  3. ^ Patent SE N° 5636

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]