Cellula di Reed-Sternberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni qui riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. Questa voce ha solo scopo illustrativo e non sostituisce il parere di un medico: leggi le avvertenze.
Linfoma di Hodgkin con prevalenza linfocitaria nodulare; la cellula di Reed-Sternberg, nel quadrante infero-sinistro, appare multinucleata e circondata da un alone chiaro.

La Reed-Sternberg è una cellula tipica del linfoma di Hodgkin. Il suo ritrovamento nell'esame al microscopio ottico di un preparato istologico consente di fare diagnosi basandosi sulla morfologia e sull'immunoistochimica.

Analisi[modifica | modifica sorgente]

Microscopicamente si presenta grande, dotata di due nuclei e altrettanti nucleoli ben evidenti e circondati da un alone chiaro, tanto da farli sembrare simili a occhi (è anche conosciuta come "cellula a occhio di civetta").

Dal punto di vista immunoistochimico tale cellula è negativa per CD20 e positiva per CD30 (sempre) e CD15 (a volte).
Questo è curioso poiché il CD20 è un marcatore tipico dei linfociti B, mentre CD30 si ritrova in alcuni tumori ovarici e testicolari e nel linfoma di Hodgkin non classico; mentre CD15 è tipico dei granulociti.

Linfoma di Hodgkin[modifica | modifica sorgente]

Nel linfoma di Hodgkin a predominanza linfocitaria nodulare si riscontrano le cellule "Reed-Sternberg variants" con aspetto a "pop corn"; esse risultano negativi per i marcatori B (CD20 e CD79a) e producono Ig, mentre sono positive per i marcatori tipici delle Reed-Sternberg (CD30 e CD15).

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina