Bandiera terrestre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La bandiera dell'Earth Day

La bandiera terrestre è un vessillo rappresentativo del pianeta Terra. Sebbene non esista una bandiera per tale scopo riconosciuta a livello internazionale, alcune organizzazioni ne hanno proposto diverse versioni.

Bandiera terrestre dell'Earth Day[modifica | modifica sorgente]

Versione originale dell'Earth Day Flag

Una prima versione della bandiera terrestre fu proposta da John McConnell negli anni settanta, in occasione dell'Earth Day. Essa è composta da un campo blu scuro, al centro del quale è raffigurato il Blue Marble, una famosa fotografia della Terra vista dallo spazio, scattata dalla NASA nel 1972. Per via delle idee politiche del suo creatore ed essendo diventata un simbolo dell'Earth Day, questa bandiera di solito è associata all'ambientalismo. È stata messa in vendita nel Whole Earth Catalogue, sostenuto da John McConnell.[1] La versione originale della bandiera terrestre venne realizzata mediante la serigrafia, utilizzando solo due colori che però risultavano invertiti: bianco per gli oceani e le terre, e blu per le nuvole.

Bandiera della pace nel mondo[modifica | modifica sorgente]

Il Congresso Universale della Pace ha sviluppato una bandiera da utilizzare come una bandiera della pace.[2]

James William Van Kirk, un ministro dell'Ohio (USA), progettò la bandiera della pace con strisce arcobaleno, le stelle e il globo. Tra il 1913 e il 1929 egli compì un tour attraverso l'Europa con questa bandiera.[3]

Bandiera terrestre di James Cadle[modifica | modifica sorgente]

Un'altra bandiera terrestre fu creata nello stesso periodo da un contadino dell'Illinois, James W. Cadle. La versione da lui proposta, chiamata "Flag of Earth", presentava un cerchio blu per simboleggiare la Terra, un segmento di un grande cerchio giallo per indicare il Sole ed un piccolo cerchio bianco per la Luna, il tutto su campo nero. Questa bandiera è particolarmente popolare tra i ricercatori del SETI, che la usa in tutto il mondo; fu anche sventolata a mezz'asta quando morì Carl Sagan.[4] Cadle fondò anche la Flag of Earth Co. International e successivamente vendette la bandiera. La Flag of Earth è diventata di dominio pubblico nel 2003.[5]

Altre proposte[modifica | modifica sorgente]

Bandiera delle Nazioni Unite
  • Tra le bandiere ufficiali, quella che potrebbe rappresentare de facto la Terra è la bandiera delle Nazioni Unite. Al suo interno vi è una rappresentazione geografica del pianeta ed il suo vasto impiego a livello internazionale la rende una buona candidata come bandiera terrestre. Infatti, durante la pianificazione delle missioni lunari della NASA negli anni sessanta, fu lanciata la proposta di usare una bandiera delle Nazioni Unite al posto di quella degli Stati Uniti d'America[6]
  • La Fibitz Reality Adjustment ha proposto una bandiera terrestre, formata da un cerchio blu e da una mezzaluna calante su campo nero, il tutto contornato da due bande, verde e celeste, per simboleggiare l'atmosfera.[7]
  • La bandiera One World Flag di David Bartholomew è formata da uno Yin e yang blu e verde (simile a quello usato nella bandiera della Corea del Sud). La bandiera è contornata da quattro bordi di colore bianco, nero, rosso e giallo.[8]
  • La bandiera Citizen of the world di George Dibbern è diversa dalle altre proposte, in quanto contiene simboli religiosi e nazionalistici. Su un campo bianco compaiono una stella blu e la croce di San Giorgio, con un cerchio blu dietro di essa.[9]
  • Il World Service Authority ha proposto invece la World Citizen flag, che presenta al centro un globo bianco-verde con una sagoma di uomo verde su un campo giallo.[10]
  • La bandiera terrestre di Jean-Sylvain Delroux fu disegnata nel 1970. Essa rappresenta la Terra esattamente come nella bandiera di Cadle, ma invece di mostrare il sole e la luna, il resto della bandiera è diviso in quattro colori che simboleggiano le quattro famiglie dell'umanità.[11] Fu pubblicata sulla rivista francese La Vie.
  • La World Unity Flag della World Unity Flag Project è una bandiera multicolore con una foto della Terra al centro, che è la stessa della bandiera dell'Earth Day, ossia il Blue Marble.[12]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Authentic Earth Flag, earthflag.net. URL consultato il 9 novembre 2013.
  2. ^ Devere Allen, The Fight for Peace, 1940. p. 553.
  3. ^ Corien Glaudemans, Een vredesapostel uit Ohio, in: Den Haag Centraal, 16 ottobre 2009.
  4. ^ (EN) Carl Sagan (1934-1996), xs4all.nl. URL consultato il 9 novembre 2013.
  5. ^ (EN) Jerry Ehman, Portions of James Cadle's Flag of Earth Website, flagofearth.net. (archiviato dall'url originale il 17 ottobre 2007).
  6. ^ (EN) Anne Platoff, Where No Flag Has Gone Before: Political and Technical Aspects of Placing a Flag on the Moon (NASA Contractor Report 188251), NASA, agosto 1993. (archiviato dall'url originale il 16 settembre 2008).
  7. ^ (EN) Flags for Planet Terra, madpoetry.org. URL consultato il 9 novembre 2013.
  8. ^ (EN) David Bartholomew, One World Flag, flagspot.net, 4 novembre 2006. URL consultato il 9 novembre 2013.
  9. ^ (EN) George Dibbern, Citizen of the World Flag, flagspot.net, 14 aprile 2007. URL consultato il 9 novembre 2013.
  10. ^ (EN) The World Citizen Flag, The World Government of World Citizens. URL consultato il 9 novembre 2013.
  11. ^ (EN) The World Flag. (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2007).
  12. ^ (EN) World Unity Flag. (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2006).

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

vessillologia Portale Vessillologia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di vessillologia